Fury. Brad Pitt ancora in guerra, sergente con gloria

Inserire immagine
Foto: Lucky Red

Il regista David Ayer riporta con il film Fury Brad Pitt in un campo di battaglia dopo l'interpretazione magistrale di Bastardi senza gloria di Tarantino. Un ruolo ovviamente differente ma che esalta ancora una volta l'interpretazione dell'attore americano. Appuntamento su Sky Cinema 1, in prima tv, lunedì 25 gennaio alle 21.10

Brad Pitt torna a vestire un'uniforme coi gradi nel Secondo conflitto mondiale esattamente dopo l'analoga esperienza in Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino. Lo fa con Fury (in prima tv su Sky Cinema 1, lunedì 25 gennaio alle 21.10) in cui è un sergente al comando di un tank americano che combatte nella Germania dell'aprile 1945. La regia del film è affidata a David Ayer (End of WatchTolleranza zero e Sabotage) il quale ci trasporta alla fine del secondo conflitto mondiale, in quel tempo di nessuno in cui il regime nazista è alle sue ultime battute ma il conflitto non è ancora finito e anche l'esercito americano è distrutto da anni di combattimenti e quasi a corto di manodopera.
 

Il regista del film nel corso del lancio del film nei cinema ha voluto sottolineare che di aver voluto dare proprio l'idea di una guerra sporca e terribile, in cui l'essere umano arriva a compiere cose impensabili. "C'è un guerriero in ognuno di noi", ha commentato Ayer, aggiungendo che il suo film è sull'"azzardo morale e psicologico" che incontra qualunque individuo finito nel dramma del conflitto. 
 

Brad Pitt è Wardaddy un comandante di carro armato, la sua responsabilità è quella di proteggere la vita dei suoi uomini. Su di lui grava la responsabilità delle loro azioni, del loro morale e del rispetto ferreo delle regole. Sono le sue decisioni a determinare chi se la caverà e chi no. All’inizio del film il gruppo ha perso uno dei cinque commilitoni ed una nuova recluta, senza troppa esperienza, deve essere preparato in poche ore. Sarà proprio compito di Wardaddy farlo diventare più duro e perfettamente addestrato per mettere al sicuro le vite di tutti gli altri.
 

Il budget del film è stato di circa 80 milioni di dollari e le riprese si sono svolte nel Regno Unito, tra Londra, Bovingdon e la contea di Oxfordshire, dove sono state ambientate le scene di guerra. Nel 2014 ha vinto 2 National Board of Review of Motion Pictures (Miglior cast e uno dei Migliori dieci film dell’anno) e, dalle immagini del trailer, possiamo ampiamente renderci conto che si tratta di un film assolutamente da vedere. Nel cast anche Jason Isaacs (nominato per un Golden Globe), Shia LaBeouf,Logan Lerman, Michael Peña, Jon Bernthal, Jim Parrack, Kevin Vance e Xavier Samuel.