Ma che bella sorpresa con Bisio e Matano in prima tv su Sky Cinema 1

Inserire immagine
©2016 Medusa Film

La commedia Ma che bella sorpresa di Alessandro Genovesi con l'inseparabile comica coppia Claudio Bisio e Frank Matano, arriva in prima tv su Sky Cinema 1 lunedì 15 febbraio alle 21.10 (con multistart su Sky Cinema Hits alle 21.40).

Scritto da Giovanni Bognetti con Alessandro Genovesi e ispirato alla commedia brasiliana del 2009 “A Mulher Invisivel” , Ma che bella sorpresa, è un film che racconta le vicende di Guido, Claudio Bisio, un milanese trapiantato a Napoli per amore, romantico sognatore e professore di letteratura al liceo, la cui vita va in pezzi quando la sua fidanzata, con cui convive da anni, lo lascia per un altro uomo. La sua unica certezza resta Frank Matano che nel film interpreta Paolo, un ex svogliato studente diventato insegnante di educazione fisica, migliore amico di Guido, che farà di tutto per aiutarlo ad uscire dalla crisi. Per questo convocherà a Napoli i milanesissimi genitori di lui, interpretati dall’inedita e fulminante coppia Pozzetto-Vanoni.
 

Il duetto Bisio-Matano che alla sola pronuncia già ci fa ridere è protagonista di una commedia sull’amore che fa riflettere su quanto questo possa generare dolore in un uomo. La comicità dei due attori uscirà nella tragica e assurda situazione che Bisio si troverà ad affrontare dopo la batosta d’amore subita. La cornice della commedia è quella di una Napoli carica di tradizione, divertente ma soprattutto sincera.

Guido Masetti, Claudio Bisio, è un milanese cinquantenne romantico e sognatore che insegna lettere in un liceo di Napoli, fidanzato con una ragazza napoletana, Anna Ammirati, verso cui si prodiga in mille attenzioni. La batosta per Guido arriva quando un giorno tornando a casa con dei fiori per la sua amata, lei gli rivela a bruciapelo che è incinta di un altro uomo, un aitante skipper da cui viene prelevata e portata via per sempre. Una volta rimasto solo affettivamente Guido entra in un cono d’ombra d’amore e sente la sua vita andare in pezzi. Conoscere altre ragazze non gli servirà a nulla perché nella sua testa non fa altro che pensare alla sua ex che lo ha lasciato. L’unica certezza che gli è rimasta è Paolo, Frank Matano, un suo svogliato ex allievo diventato col tempo un professore di ginnastica e un suo caro amico.

 

 

Ma ecco che sembra arrivare la “svolta” per Guido. Finalmente la sua vita sembra tornare a sorridere quando suona alla sua porta una nuova splendida vicina, Silvia, Chiara Baschetti. Silvia non è solo bellissima ma tifa per la sua stessa squadra, ama girare per casa in lingerie e apprezza tutti i piccoli romantici gesti che Guido ama fare: passeggiate in bicicletta, mazzi di fiori, tramonti. Lei è o sembra davvero la materializzazione di una donna ideale, e tra i due scoppia subito una passione amorosa irrefrenabile. Stregato dalla insperata love story, Guido finisce col chiedere a Silvia di sposarlo, ma Paolo lo invita a frenarsi perché forse sta correndo un po’ troppo, e un giorno quando lo incontra casualmente mentre passeggia tra i vicoli e parla da solo, lo segue in un ristorante dove lui si comporta come se stesse cenando con un’altra persona senza avere però nessuno accanto. Paolo si accorge così, e noi con lui, che Guido vive in un suo mondo di fantasia e decide di chiamare allarmato i milanesissimi genitori dell’amico, l’inedita e fulminante accoppiata Ornella Vanoni e Renato Pozzetto, che accorrono preoccupati a Napoli. Una volta a casa di Guido il protagonista presenta loro, come se esistesse davvero, la sua nuova fidanzata, quella ragazza che però solo lui vede. I genitori e Paolo gli mostrano delle foto inequivocabili, gli svelano che Silvia non esiste e che è solo frutto della sua immaginazione.

Appare in scena intanto una vicina di casa di casa, questa volta “reale” che è Giada, interpretata da Valentina Lodovini. Giada da circa due anni, avendo la cucina del proprio appartamento confinante con il salotto di Guido, lo ascolta sognante ed estasiata, lo considera una creatura oltremodo sensibile e intravede a sua volta in lui l’uomo perfetto, l’esatto contrario di quello che è suo marito, Giovani Ludeno, un uomo terribile che ormai le fa orrore . Quando quest’ultimo muore Giada si ritrova all’improvviso finalmente libera e dopo qualche tempo, fingendo di avere bisogno di un po’ di zucchero, riesce a trovare il coraggio di presentarsi a casa di Guido che però crede subito che anche quella donna rappresenti un’altra sua proiezione e la tratta male, allontanandola. Col tempo si accorgerà però che Giada in realtà è una donna vera, in carne e ossa e riuscirà col suo aiuto a scacciare definitivamente il “fantasma” di Silvia vivendo con lei un amore finalmente e autentico e finendo col raccontare la propria incredibile avventura in un libro di successo intitolato “La donna perfetta”.
Ma che bella sorpresa è un “Auto-Truman Show”. Claudio Bisio interpreta il protagonista Guido che vive nella parte più creativa della sua mente, quella generata dalla sofferenza. La stessa che lo rende anche un po' cinicamente comico. Il film racconta tra le righe quanto l'amore è in grado di far male, tanto da trasformarsi nella cosa più assurda del mondo. La tragedia del protagonista diventa, perciò , “commedia” per lo spettatore. Ma che bella sorpresa è ambientato in una Napoli fantastica, quasi da cartone animato, dove tutto sembra finto per quanto invece è vero, una cornice che mette in risalto la superiorità attoriale dei personaggi in scena.