Quando l’attore improvvisa sul set. IL VIDEO

Inserire immagine
Matthew McConaughey in una scena (improvvisata) di The Wolf of Wall Street - YouTube

Il copione? Roba superata. Se la creatività è tutto sul grande schermo, un video mostra alcune delle scene celebri di film recenti nate per caso grazie alla capacità di improvvisazione dei protagonisti. Da The Wolf of Wall Street a The Lego Movie, passando per Avengers: Age of Ultron e Captain America

 

di Floriana Ferrando

Il regista ha un blocco creativo? Niente paura, è l’attore ad accorrere in suo aiuto. Se pagine e pagine di sceneggiature messe a punto per rendere un film un capolavoro non bastassero, spesso è proprio la creatività degli attori a trovare la chiave di svolta per quella scena che proprio non convince, rendendola un cult. Abbiamo già visto come alcuni momenti iconici del cinema sono stati improvvisati sul set, ora il magazine Screenrant ha individuato le dieci scene più recenti nate per caso, condensandole in un video di una manciata di minuti.

 

 

Spostiamoci sul set di The Wolf of Wall Street: siamo in un ristorante affollato quando Matthew McConaughey, intento a spiegare a Leonardo Di Caprio come sopravvivere alla professione di broker finanziario, inizia una strana danza battendosi i pugni sul petto e intonando un buffo motivetto. Lo stupore negli occhi di Di Caprio, alias Jordan Belfort, è autentico: la scena non era prevista e McConaughey ha fatto tutto di testa sua. 

 

Allo stesso modo in Avengers: Age of Ultron la scena in cui l’arciere Occhio di Falco interpretato da Jeremy Renner punta la sua freccia verso Quicksilver dicendo “Nessuno lo saprebbe, nessuno” non era prevista. Eppure, seppur improvvisata, la battuta rappresenta uno dei momenti più divertenti della pellicola. 

 

In The Lego Movie, invece, è stato l’attore Morgan Freeman, nei panni di Vitruvius, a dar spazio alla creatività. E non è stato da meno Bradley Cooper che nella pellicola originale di Guardiani della Galassia dà la voce al personaggio di Rocket Raccoon: “Va bene, eccomi qua. Contenti? Così ci siamo tutti adesso: un branco di deficienti in piedi che formano un cerchio”. La battuta è stata inventata di sana pianta. Ed è diventata una delle più esilaranti del film. 

 

Qualche volta è l’ansia da prestazione a giocare brutti scherzi. Ha dato la colpa (il merito, anzi) all’agitazione l’attrice Hayley Atwell nei panni di Peggy Carter (scopri la mini-serie Agent Carter) che nel film del 2011 Captain America - Il primo Vendicatore non ha resistito a toccare con mano (letteralmente) i pettorali di Chris Evans, che si mostra in tutta la sua forma fisica nei panni del supereroe. Il regista non le aveva certo chiesto di farlo, ma lei non ha saputo resistere. 

 

E ancora,  avete presente il beatboxing che le Tartarughe Ninja portano in scena sul set dell’omonimo film del 2014 diretto da Jonathan Liebesman? Il regista ha notato che durante le pause fra una scena e l’altra gli attori si divertivano con un po’ di freestyle, così ha insistito perché lo facessero anche a macchina da presa accesa.