Il cinema di Steven Spielberg in 30 scene

Inserire immagine

E’ uno dei registi più celebri della storia del cinema, autore di film indimenticabili. Ora un nuovo tributo rende omaggio al cineasta americano affiancando in modo suggestivo alcune delle scene più memorabili tratte dalla sua filmografia

Quasi tutti i registi hanno una o due scene memorabili che gli spettatori ricordano e associano alla sua mano. Steven Spielberg, da questo punto di vista, sta in una categoria a sé: ha creato tante di quelle sequenze indimenticabili che sono entrate nella storia del cinema e nell'immaginario popolare che è difficile ricordarle tutte. Difficile ma non impossibile, soprattutto se si può contare sull'aiuto di Jacob T. Swinney, film-maker che ha deciso di racchiudere in un solo video di appena due minuti e mezzo 30 scene sinbolo realizzate dal regista americano in altrettanti suoi lavori restituendoci in un colpo solo tutta la magia e l'arte del cinema spielberghiano.

Spielberg in 30 Shots from Jacob T. Swinney on Vimeo.


30 film in 45 anni - Il video attraversa tutta la filmografia del regista, da Duel (1971) a BFG, che deve uscire quest'anno, passando per capolavori come E.T. (1982), Indiana Jones e i predatori dell'Arca perduta (1984), Schindler's List (1993) a film “minori” ma suggestivi come The Terminal (2004) a rinnovati successi di critica e pubblico come Il ponte delle Spie (2015). Ma qui a guidare la scelta non è tanto l'apprezzamento di un singolo lungometraggio quanto la capacità di Spielberg di lasciare il proprio segno, il tocco che rende la pellicola riconoscibile anche quando se ne sia dimenticata la trama. Dalla bicicletta che vola in controluce con la luna sullo sfondo, allo sguardo terreo di Roy Scheider che osserva il mare ne Lo Squalo. Da Indiana Jones che prova a recuperare un prezioso manufatto evitando le trappole del luogo nel quale è custodito fino a Robin Williams che vola beato in Hook – Capitan Uncino, senza dimenticare alla mattanza iniziale dello sbarco in Normandia in Salvate il soldato Ryan o l'abbraccio tra Tom Cruise e Samantha Morton in Minory Report.

Tutti i generi
- Fantascienza, storia, thriller, commedie, biografie il cinema di Spielberg ha esplorato tutti i generi lasciando in ciascuno la propria “firma”. Spesso sotto forma di scene indimenticabili che hanno come protagonisti i bambini. Dalla già citata bicicletta volante, alla porta aperta sull'arrivo degli extraterrestri in Incontri ravvicinati, alla piccola dal cappotto color porpora in Schindler's List, l'infanzia è un tema ricorrente nella poetica del cineasta statunitense che sa colpire i cuori degli spettatori e soddisfare il gusto dei critici. Anche e soprattutto grazie a sequenze memorabili, quelle che – secondo l'autore del video – sono alla base del suo successo. “Prima ancora si sapere che cosa fosse un regista – scrive Swinney nella presentazione della clip – sapevo chi era Steven Spielberg. Credo che questo sia dovuto anche al fatto che Spielberg ha realizzato alcune delle scene più iconiche della storia del cinema”. Difficile dargli torto.