Guida per passare l’esame di ammissione alla Monsters University

Inserire immagine
Una scena del film Monsters University, in programmazione su Sky Cinema Disney Pixar (canale 304), da venerdì 25 marzo a domenica 10 aprile © Disney/Pixar. All rights reserved

Aspettando di goderci Monsters & Co., il suo fantastico prequel Monsters University e tutti i migliori film di animazioni firmati Pixar su Sky Cinema Disney Pixar (canale 304), il canale che si accenderà da venerdì 25 marzo a domenica 10 aprile, ecco un vademecum per essere promossi al test d’ingresso da spaventatori

di Camilla Sernagiotto

 

Far ridere non è facile, figuriamoci fare piangere!

C’è però chi è ferratissimo in entrambe le materie, parola di Mike e Sulley.

I due irresistibili protagonisti della saga di Monsters (Monsters & Co. e il prequel Monsters University) sanno sì fare il loro dovere, ossia spaventare i bambini nelle loro camerette come è d’uopo per un mostro che si rispetti, ma ancor più sanno fare ridere a crepapelle tutti, spettatori in primis…

Essere uno spaventatore è una vera e propria arte che non solo Mike e Sulley possono coltivare: tutti quanti nel profondo siamo degli spaventatori.

Per affinare la propria spaventosità, ecco un vademecum che aiuterà a disciplinare la voglia innata che c’è in voi di fare lo sgambetto all’amico, di urlare “buuù!” alla fidanzata che dorme o di gridare “al lupo! Al lupo!” per allarmare chicchessia.

Una guida da spavento da studiarsi a fondo aspettando di goderci tutta la saga mostruosa più divertente di sempre su Sky Cinema Disney Pixar (canale 304), il canale che si accenderà da venerdì 25 marzo a domenica 10 aprile per accompagnarci durante tutte le vacanze, rendendole ancora più dolci e gustose!

 

VADEMECUM PER SPAVENTATORI PROVETTI

 

Affinare la fantasia – Si sa che l’immaginazione è un potentissimo motore in grado di scatenare la paura. Non c’è realtà che possa competere con la fantasia a livello di spaventosità. Ma non solo lo spaventato dovrà attivare i meccanismi immaginativi più sofisticati: anche allo spaventatore spetta lo sfogo di tutta l’immaginazione che possiede per creare situazioni di paura. Attingete dunque a piene mani da pozzi ricolmi di terrore quali le opere di Edgar Allan Poe, le saghe horror da brividi lungo la schiena, tutte le stagioni di American Horror Story, Walking Dead… Insomma, sfruttate tutto ciò che vi passa sottomano. Anche la faccia di vostra moglie appena sveglia, se vi occorre. E sempre che non spaventi troppo voi...

 

Bandire la paura usa-e-getta – Un buono spaventatore sa che il terrore va educato, nutrito, allevato come se fosse un figlio o perlomeno un cagnolino. Lo spaventatore degno di questo nome inorridisce dinnanzi a presunti colleghi che si accontentano dei gridolini di paura spicciola di signore alle quali hanno mostrato un ragno finto, un topolino meccanico o un modulo di contestazione amichevole da compilare. Quelli sono impostori della paura: i veri artigiani della paura, la Paura di qualità ossia quella alla quale aneliamo, lavorano sodo per creare i presupposti, le basi, le cornici e tutto ciò che contorna lo Spavento con la S maiuscola. Quello che ti accompagna per il resto dei tuoi giorni, che non dorme mai ma, anzi, si desta proprio quando tu ti stai per appisolare, quando la tua coscienza diventa inerme, quando il tuo io dormiente è pronto a fidarsi di qualsiasi impostore che sta forzando l’ingresso del nostro mondo onirico. Solo quando uno spaventatore riesce a entrare nei sogni del proprio spaventato, tramutandoli in incubi, può dirsi soddisfatto del suo lavoro.

 

Attrezzarsi a dovere – Mettete giù quella tromba da stadio, buttate via i finti nasi bitorzoluti e il cappello da strega. Gli attrezzi del mestiere non sono queste carnevalate da quattro soldi! Ciascuno spaventatore deve costruirsi da sé i propri scettri del potere spaventevole. Affinate anche questa volta la fantasia e forgiate tutto ciò che la vostra immaginazione riuscirà a partorire. Se già voi state tremando dalla paura, il grosso è fatto.

 

Testate la vostra arte sui vostri cari – A costo di essere presi a testate proprio da loro, dai tester su cui testate la vostra ars spaventatoria, fate esercizi servendovi di loro. Con loro s’intende i vostri cari, la vostra famiglia, i vostri partner, coloro che si presume non chiamino immediatamente i carabinieri per denunciarvi se gli riservate qualche tiro e qualche scherzetto. Prima di passare agli esercizi en plein air (stando sempre attenti a non esagerare e a non danneggiare niente e nessuno!), allenatevi tra le mura di casa.

 

Se questo vademecum non vi dovesse bastare, non perdete la full immersion in materia di spavento che vi verrà offerta da Monsters & Co. e Monsters University, i due capolavori paurosamente divertenti in programmazione su Sky Cinema Disney Pixar (canale 304), il canale che si accenderà da venerdì 25 marzo a domenica 10 aprile.