Latin Lover: omaggio al cinema con l'ultima Virna Lisi

Inserire immagine

Cristina Comencini compone il ritratto corale di un'umanità femminile (Virna Lisi, Valeria Bruni Tedeschi, Angela Finocchiaro), che ruota intorno al ricordo di un uomo e di un attore, simbolo del grande cinema italiano ed eterno latin lover. Appuntamento, in prima tv, venerdì 25 marzo alle 21.10

Un omaggio al cinema italiano del passato con il volano dell'ultima Virna Lisi. 'Latin lover', commedia corale al femminile di Cristina Comencini in sala da giovedi' con 01, racconta la storia di un attore del passato, Saverio Crispo (Francesco Scianna), e delle sue famiglie allargate che ricordano  quelle di Gassman, Tognazzi, e Mastroianni (anche per le puntuali citazioni dei loro film rivisitati da Scianna). Di scena così tante mogli e figlie di questo latin lover riunite per un suo ricordo.

 

Crispo, grande attore del cinema italiano morto dieci anni prima, ha tante figlie (interpretate da Angela Finocchiaro, Valeria Bruni Tedeschi, Candela Pena, Pihla Viitala, Nadeah Miranda, Cecilia Svizzero). Tutte avute da mogli diverse tra cui appunto Rita (Virna Lisi) e Ramona (Marisa Paredes). Fatto sta che questo drappello di donne si raduna nella grande casa del paesino pugliese dove l'attore è nato con tanto di figli. Ognuna delle figlie vive, in misura diversa, nel ricordo del padre, sia come uomo che come mito. Su tutti spicca una straordinaria Virna Lisi che interpreta la moglie-madre che si riprende il divo quando ormai è solo e malato. Nel mezzo dei festeggiamenti, quando ancora è attesa la quinta figlia di Saverio, quella americana, entra in scena Pedro del Rio (Lluis Homar), uno stunt che rivela di aver avuto una relazione davvero 'particolare' con il Latin Lover.

 

Cristina Comencini con questa sua ultima pellicola dà vita ad una commedia corale che riesce ad esplorare  i rancori, le gelosie e le inevitabili complicità di un gruppo di donne, unite dall'amore verso un grande divo cinematografico, donnaiolo, amante e padre.