Mercedes-Benz Future Award: ai David si premia l'innovazione

Inserire immagine

Dal 5 al 18 aprile sarà possibile votare online i quattro film scelti per rappresentare il premio Mercedes-Benz Future Award: si tratta di Lo chiamavano Jeeg Robot, Suburra, Alaska e Louisiana (The Other Side). Il vincitore lo comunicherà Alessandro Cattelan durante la diretta dei Premi David di Donatello 2016, lunedì 18 aprile alle 20.50 in esclusiva su Sky Cinema 1, Sky Cinema David di Donatello (canale 304), Sky Uno e Tv8.

CLICCA QUI PER VOTARE

Originalità, visione e innovazione. Sono  queste le caratteristiche del poker di film scelti per il premio Mercedes-Benz Future Award. Le pellicole in concorso sono Lo chiamavano Jeeg Robot, Suburra, Alaska e Louisiana (The Other Side).  Sarà possibile votare esclusivamente online e il vincitore sarà comunicato da Alessandro Cattelan durante la diretta dei Premi David di Donatello 2016, lunedì 18 aprile alle 20.50 in esclusiva su Sky Cinema.

Lo chiamavano Jeeg Robot è candidato a 16 David di Donatello. Il regista Gabriele Mainetti con intelligenza, ironia e cuore racconta la storia di Enzo Ceccotti (Claudio Santamaria), un pregiudicato di borgata che, entrato in contatto con una sostanza radioattiva, diventa un supereroe, soprattutto per la fragile e psicolabile Alessia (Ilenia Pastorelli), fan a livello maniacale di Jeeg Robot. Si mette contro di lui uno spietato Zingaro (Luca Marinelli), capobanda folle assetato di sangue, che vuole gli stessi poteri di Enzo. Sarà Alessia l'ago della bilancia per entrambi.

Alaska di Claudio Cupellini è candidato a 3 David di Donatello. E’ la storia dell’amor fou tra un cameriere italiano in trasferta a Parigi e una giovane modella bella e misteriosa. Si trovano per caso, si piacciono a prima vista e, senza neppure capire come né perché eccoli fagocitati in una spirale di violenza e passione che li porterà prima a perdersi e poi  a ritrovarsi in un susseguirsi di colpi di scena.

Suburra di  Stefano Sollima è candidato a 5 David di Donatello. Il 12 novembre 2011 Silvio Berlusconi si dimette da Presidente del Consiglio. La storia di questo film parte sette giorni prima, immaginando che proprio allora Papa Ratzinger prenda la storica decisione di abbandonare il ruolo di pontefice. Il film scava nell'assenza delle figure maschili di riferimento nella società italiana, attraverso le avventure di un gruppo di uomini cui viene continuamente ripetuto di non essere all'altezza del proprio genitore.

Louisiana (The Other Side) di Roberto Minervini è candidato a un David di Donatello, nella categoria Miglior Documentario di lungometraggio. Le immagini varcano un confine non segnato su alcuna carta geografica ma molto netto: varcata la linea immaginaria troviamo una comunità miserabile e indigente, dimenticata tutti. Sono veterani di guerra che sognano una donna presidente che si occupi di loro, soldati sempre in guerra, adolescenti con un oggi incerto e un futuro ignoto, mamme alla deriva tra lap dance e metamfetamine, nonni ubriachi e nonne smarrite. Al loro fianco c'è Mark, un angelo sterminatore e amico che declina la vita e la via più breve per il paradiso.

Che aspetti? Vota subito e segui la diretta per scoprire il vincitore!