Diego Abatantuono, un compleanno da Ras del Cinema

Inserire immagine
Diego Abatantuono in Mediterraneo

Diego Abatantuono festeggia il compleanno e Sky Cinema Comedy lo celebra con quattro film, tra cui Mediterraneo che conquisto l'Oscar come miglior film straniero, in programmazione venerdì 20, giorno fatidico, a partire dalle ore 17.20

Un viaggio lungo 61 anni, molti dei quali a braccetto col cinema. Diego Abatantuono celebra il suo compleanno il 20 maggio e quel giorno Sky Cinema Comedy gli dedica la programmazione a partire dalle 17.20. Vedremo quattro film che sono testimoni del talento dell'attore milanese. Lui che, proprio nel capoluogo lombardo ha mosso in primi passi in quegli anni Sessanta magici, incoronati di allegria e umorismo, di notti insonni e amori fugaci, è oggi un orgoglio del cinema italiano.

Si parte con le due pellicole dirette da Gabriele Salvatores, Puerto Escondido, dove veste i panni di un uomo costretto a scappare da un poliziotto corrotto, e il film vincitore del premio Oscar come miglior film straniero nel 1992, Mediterraneo. Siamo nel giugno del 1941: otto militari italiani sbarcano su una piccola isola dell'Egeo per stabilire un presidio italiano. Il manipolo di soldati, al comando del tenente Montini, un insegnante di latino e greco appassionato di pittura, si rivela assolutamente inadatto a ogni attività militare. La solitudine, una popolazione composta per lo più da vecchi e bambini, li allontanano ancora di più dai doveri della divisa. E in questo luogo fuori dal tempo cade anche il sergente maggiore Lorusso (Diego Abatantuono), l'unico che aveva già combattuto e si era guadagnato il grado nella campagna d'Africa.

In prima serata è la volta de Il Ras del Quartiere di Carlo Vanzina, dove l’attore interpreta Domingo, il capo di una banda di giovani teppisti che animano la vita del quartiere: un film, questo, che ha contribuito a trasformare Diego Abatantuono in un mito per una generazione e a sdoganare un linguaggio e un accento che nei decenni non ha perso appeal. Chiude la commedia corale Vacanze di Natale 90, un viaggio nei tanti vizi e nelle poche virtù degli italiani caratterizzato dalla voglia di divertirsi e di trasgredire che fa parte del dna italico.