Samba, storia d'amore e immigrazione

Inserire immagine
OmarSy e Charlotte Gainsbourg, principali interpreti del film Samba

I registi di Quasi amici ritrovano Omar Sy, questa volta in coppia con Charlotte Gainsbourg, per una nuova commedia a sfondo sociale. Samba Cissé è un clandestino senegalese che vive in Francia da oltre dieci anni in attesa di un visto permanente, Alice la volontaria di un associazione umanitaria, reduce da un crollo nervoso. In fuga dal loro inferno e alla ricerca di un po’ di felicità, Samba e Alice incrociano le loro strade. Appuntamento, in prima tv, giovedì 1 giugno alle 21.10 su Sky Cinema 1

"Immaginavamo che per Samba la gente ci avrebbe aspettati fuori dal cinema per picchiarci dopo il successo di Quasi amici, ma non è stato così. Ci sono stati 13,5 milioni di ingressi per una tematica, quella dei sans papier, non amata in Francia". Così si esprimevano Eric Toledano e Olivier Nakache (registi di Quasi amici) parlando dell’approdo del loro film nelle sale e che potremmo vedere, in prima tv, giovedì 1 giugno alle 21.10 su Sky Cinema 1. Nella pellicola, tratta dal romanzo omonimo di Delphine Coulin (che ha scritto anche la sceneggiatura), Omar Sy senegalese clandestino e Charlotte Gainsbourg dirigente. d'azienda. Nel cast anche Tahar Rahim (Wilson, lavoratore clandestino che si inventa una patria) e Izia Higelin (Manu, dinamica assistente sociale).

Samba – la trama del film
 

Di scena una storia d'amore e immigrazione, ma anche una commedia delicata e non scontata, con l'incontro fra due mondi che più lontani non potrebbero essere: quello di Samba (Sy, già protagonista di Quasi amici), senegalese clandestino pieno di buoni sentimenti che vive in Francia da dieci anni e colleziona lavoretti per sopravvivere, e quello di Alice (Gainsbourg),dirigente d'azienda che, dopo un crollo psico-fisico da stress, decide di trovare nuovi spazi nella vita. Lui tenta tutte le strade per la regolarizzazione, ma non è certo facile, mentre lei cerca di ricostruire se stessa attraverso il volontariato in un'associazione che è anche l'occasione per l'incontro con Samba. Centrale nel film il dramma di Samba che va in questura a chiedere notizie della sua carta di soggiorno il giorno stesso in cui la Francia decide che di lui non vuole più sapere, arrestandolo e rinchiudendolo nel centro di detenzione di Vincennes e rendendolo di fatto, da un minuto all'altro, un clandestino da eliminare.

Samba – il trailer del film