Elle Fanning, da attrice-bambina a giovane diva con The Neon Demon

Elle Fanning, la giovane star di The Neon Demon (Getty Images)

Ad appena diciotto anni, Elle Fanning è la protagonista dell’horror The Neon Demon, con cui Nicolas Winding Refn ha scosso il Festival di Cannes. Ma la sua carriera di giovane diva comincia molti anni prima, inizialmente all’ombra della sorella Dakota, per poi trovare un percorso tutto suo fatto di pellicole di intrattenimento e qualità

 

Elle Fanning: la giovane star di The Neon Demon

 

 

Per un certo periodo Elle Fanning ha rischiato di essere destinata a vivere all’ombra della sorella maggiore Dakota Fanning. Del resto, nel suo esordio su grande schermo in Mi chiamo Sam le era stato chiesto di interpretare sua sorella – o meglio, il personaggio interpretato da sua sorella – da piccola. Ma non c’è voluto molto per capire che questa attrice in erba aveva molto da dire, come dimostra la sua ultima fatica, The Neon Demon di Nicolas Winding Refn, nelle sale italiane dall’8 giugno (dopo avere scandalizzato Cannes). 

 

Come è cominciato tutto, per Elle Fanning? In parte, come abbiamo visto, da Mi chiamo Sam. Ma quello, ovviamente, non è stato che un assaggio, soprattutto se si considera che all’epoca Elle, classe 1998, aveva appena tre anni. Già dall’anno successivo, il 2002, la mini-diva comincia a lavorare in televisione, comparendo in episodi di serie tv come Taken, prodotta da Steven Spielberg, e CSI, e tornando su grande schermo nel 2003 nella commedia L’asilo dei papà.

 

 

 

Dalla tv al grande schermo

 

 

Una palestra pratica che per Elle Fanning è meglio di qualsiasi scuola di recitazione. E infatti la sua carriera prosegue a passo spedito: nel periodo successivo non la vediamo solo in Dr. House e Law & Order, ma anche al cinema nel complesso Babel del regista messicano Alejandro González Iñárritu, dove interpreta la figlioletta di Cate Blanchett e Brad Pitt, “dispersa” in Messico mentre i due sono in vacanza in Marocco.

 

Arriva anche il primo ruolo da protagonista assoluta: nel 2008, a soli dieci anni, prende parte a Phoebe in Wonderland nel ruolo di Phoebe, una bambina affetta da sindrome di Tourette che vuole a tutti i costi interpretare Alice in una recita scolastica. Lo stesso anno David Fincher la vuole ne Il curioso caso di Benjamin Button, dove incrocia nuovamente la strada con Cate Blanchett: qui interpreta l’attrice all’età di sette anni. 

 

 

 

Gli anni delle conferme

 

 

Nel frattempo, sua sorella Dakota ha già all’attivo film come La guerra dei mondi e Coraline (in cui doppia la protagonista) ed è entrata a far parte della saga di Twilight. Insomma, è una star fatta e finita, mentre Elle ha ancora del lavoro da fare. Ma come detto, siamo solo all’inizio: dal 2010 in poi Elle Fanning ha ruoli di primissimo piano in Somewhere di Sofia Coppola, Super 8 di J.J. Abrams e La mia vita è uno zoo di Cameron Crowe, in cui è la figlia di Matt Damon.

 

Per Elle Fanning la gavetta continua, finché nel 2014 la Disney non le affida il ruolo di Aurora in Maleficent, spin-off del grande classico dell’animazione La bella addormentata nel bosco, in cui si ritrova faccia a faccia con una perfida Angelina Jolie. Ormai, al pari della sorellona, la giovane star è amatissima dal pubblico. Ma per lei non ci sono solo ruoli da “ragazzina”, come sta per dimostrare.

 

 

È il momento di diventare grandi

 

 

Nel 2015 è un’adolescente di nome Ramona che però vuole cambiare sesso e diventare maschio in About Ray. Lo stesso anno prende parte a L’ultima parola, film che racconta la vita dello sceneggiatore Dalton Trumbo, al fianco di Bryan Cranston. E nel 2016 è la volta di The Neon Demon, il già citato film del danese Nicolas Winding Refn che l’ha imposta prepotentemente all’attenzione del pubblico e della stampa nel corso del Festival di Cannes.

 

In questo horror che aveva già fatto scalpore ancora prima dell’uscita nelle sale, Elle Fanning è Jesse, un’adolescente che vuole diventare modella e per coronare il suo sogno si trasferisce a Los Angeles. Qui si troverà coinvolta in un mondo grottesco e inquietante, popolato da mostruosi personaggi letteralmente ossessionati dalla bellezza. A soli diciotto anni, una prova da vera attrice per Elle, che avrete modo di ammirare al cinema a partire dall’8 giugno.