Giffoni Film Festival 2016: i film in concorso

Inserire immagine
© Disney/Pixar

Si avvicina l’appuntamento della 46ª edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 15 al 24 luglio nella città di Giffoni. Ad aprire ufficialmente la manifestazione sarà il film Disney/Pixar, Alla ricerca di Dory che sarà nelle sale italiane il prossimo 14 settembre, anche in 3D. Ecco tutti i film in concorso

Intense, complesse e delicate le tematiche affrontate dalle storie in concorso nella selezione ufficiale del Giffoni Film Festival 2016 (15-24 luglio): 104 i titoli tra lungometraggi, cortometraggi e documentari, selezionati tra le oltre 4.500 opere visionate dalla direzione artistica, che saranno giudicati dai 4.150 giurati provenienti da oltre 50 Paesi. Saranno proprio i giurati a decidere i vincitori del Gryphon Award per le categorie miglior lungometraggio e cortometraggio.

Prima di inoltrarci nel variegato programma di quest’anno la notizia che farà piacere ai tanti ammiratori del film d’animazione. Ad aprire ufficialmente le danze di questa 46ma edizione del 2016 Giffoni Film Festival sarà il nuovo lungometraggio d’animazione Disney: Pixar Alla Ricerca di Dory. La pellicola che ha recentemente debuttato al primo posto nella classifica degli incassi del weekend americano con 135 milioni di dollari (record di miglior apertura al box office per un film d’animazione)  si prepara ora a conquistare tutto il pubblico del Giffoni 2016. Diretto da Andrew Stanton (Alla Ricerca di Nemo, WALL•E), co-diretto da Angus MacLane (Toy Story of Terror!) e prodotto da Lindsey Collins (co-produttrice di WALL•E), Alla Ricerca di Dory arriverà nelle sale italiane il 14 settembre, anche in 3D, preceduto dal cortometraggio Disney•Pixar Piper.


Venendo oraal vero e prorio programma i più piccoli di Elements +3 giudicheranno i 24 cortometraggi in gara. Tra questi spiccano i due registi italiani Luca Bigliazzi e Fabrizio Gammardella con Dummysaurs: The Impossible tanning e Sissy'sdream. Storie di amicizia oltre ogni pregiudizio, coraggio e determinazione caratterizzano la sezione Elements +6. Tra i vari film in concorso in questa sezione, anche l'anteprima mondiale di Zip &Zap and the Captain's Island, di Oskar Santos, sequel di Zip & Zap and the Marble Gang che, nel 2014, trionfò proprio nella categoria Elements +6. Ostacoli da superare e voglia di riscatto per i protagonisti dei film proposti agli Elements +10. Legami familiari difficili in Brothers of the Wind, regia di Gerardo Olivares, che racconta l'amicizia tra Lukas e un aquilotto. Il film verrà distribuito in Italia a partire dal 29 settembre da Adler entertainment con il titolo Abel il figlio del vento, tra i protagonisti anche Jean Reno.

Dalle problematiche adolescenziali, passando agli argomenti di attualità, senza tralasciare le atrocità storiche: queste le tematiche scandagliate dalle opere proposte della sezione Generator +13. E' ambientato nel 1943, Fanny's Journey di Lola Doillon, nel cast anche Cecilè de France. Sullo sfondo tumultuoso della guerra che colpisce la Germania, Fog in August di Kai Wessel racconta la vera storia straziante del 13enne, Ernst Lossa, che viene inviato in un ospedale psichiatrico. Piccoli problemi di cuore e turbamenti di una generazione che si prepara ad entrare nel mondo dei grandi sono al centro dei film selezionati per i Generator +16My Name Is Emily, di Simon Fitzmaurice, è la storia di una ragazza coraggiosa che prova a liberare il padre dal reparto psichiatrico in cui è internato. Il film ha come protagonista Evanna Lynch, la stralunata Luca Lovegood dell'amatissima saga Harry Potter. Produzioni che provengono da mezzo mondo (dalla Colombia al Belgio, passando per la Germania, la Francia e gli Usa) sono state scelte per raccontare la complessità di Generator +18, la giuria più adulta del festival. Tematiche forti e quanto mai attuali quelle affrontate anche in Gex Doc.