Giffoni 2016, sarà Gomorra day

Inserire immagine

Genny, Scianel, Ciro, Patrizia, Malammore e persino Don Salvatore Conte incontreranno i giovanissimi giurati del festival il 17 luglio!

Il cast di Gomorra, serie-evento firmata Sky che ha conquistato oltre 150 Paesi, incontrerà i giurati del Giffoni Film Festival, il prossimo 17 luglio, quando nella Cittadella del Cinema di Giffoni Valle Piana si riuniranno i protagonisti di Gomorra - La Serie.
 

Attesi sul Blue Carpet Salvatore Esposito, alias Genny Savastano, pronto a prendere in mano l’eredità paterna; Marco D'Amore, per i fan Ciro Di Marzio, accerchiato dal potente clan Savastano e poi vendicatosi della morte della figlia; Marco Palvetti, il boss Salvatore Conte; Fabio De Caro, Malammore, il più fedele soldato di Pietro Savastano e protagonista di una delle scene più discusse e significative della seconda stagione di Gomorra, e le due grandi new entry e apprezzate interpreti della seconda stagione, Cristiana Dell'Anna, nel ruolo della coraggiosa Patrizia, e Cristina Donadio, la spietata Scianel.

A chiudere la giornata il concerto live dedicato al "Gomorra Sound" con i musicisti che hanno scritto ed eseguito l'original-soundtrack della serie tv ovvero i Mokadelic, e con i rapper Nto' e Lucariello, nell'ambito del Campania Sound Experience, il percorso musicale del Giffoni 2016.

Ma la partecipazione del cast di Gomorra alla 46/a edizione del Giffoni Film Festival non si ferma qui: parte del cast, infatti, sarà anche protagonista delle MasterClass organizzate dal GFF. I primi a incontrare i ragazzi selezionati per le lezioni organizzate con BadTaste saranno il 16 luglio Marco D'Amore, atteso con Francesco Ghiaccio per raccontare anche l'esperienza del film "Un posto sicuro", e Cristiana Dell'Anna, tra le protagoniste della sezione 'OFF', dedicata ai giovani talenti italiani. Incontrerà i ragazzi della Masterclass il 19 luglio, invece, il regista Claudio Cupellini, che con Francesca Comencini, Claudio Giovannesi e Stefano Sollima (nelle vesti anche di direttore artistico), ha diretto la  serie nata da un'idea di Roberto Saviano e prodotta da Sky Atlantic, Cattleya e Fandango in collaborazione con Beta Film.