Rocky, Rambo...Sylvester Stallone e i 70 anni di un mito

Inserire immagine
Sylvester Stallone è Rambo

Può essere nostro fratello maggiore, nostro zio, ma soprattutto è un nostro amico che con i suoi personaggi, Rocky e Rambo su tutti, ha esorcizzato le nostre paure e ci ha resi meno deboli. Sylvester Stallone compie 70 anni, lo celebriamo con qualche parola e con un video di Kika Press

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Ci hanno aperto mondi Rocky e Rambo. Gli eroi di una America felice, che si stava curando ferite vecchie ma che ancora affondava le radici nel suo sogno, quello americano che oggi è screpolato. Il volto di quei personaggi è quello di Sylvester Stallone che oggi compie 70 anni e nella sua lunga carriera di ha regalato figure straordinarie cui manca un solo riconoscimento, il Premio Oscar. In questo 2016 ci è arrivato a un sospiro con Creed, migliore attore non protagonista, ma non è andata. Con Rambo ci ha portato nelle piaghe del Vietnam, ci ha raccontato il dramma dei reduci e delle difficoltà a ritrovarsi nella società civile, ci ha mostrato una prigionia che va oltre gli accordi di pace, una prigionia fisica e mentale che schiaccia l'uomo come una armatura. Ma dalla quale bisogna venirne fuori. Con Rocky ha incarnato il vero american dream, l'emigrato povero che pensa in grande e che, dietro l'angolo, incontra l'opportunità di diventare grande davvero. La coglia, la sfrutta, la riempie di pugni, si fa maltrattare ma mai umiliare.

Sylvester Gardenzio Stallone è figlio di un parrucchiere siciliano e delle sue radici ha coltivato lo sguardo fiero e certi atteggiamenti un po' guasconi. Ma soprattutto è diventato un manifesto dell'american dream, uno che ha conquistato e sedotto Hollywood e che ha dimostrato che...yes we can. Quando uno dei suoi rivali storici, Ivan Drago, gli ha detto "Io ti spiezzo in due" lui, Rocky, lo ha guardato diritto negli occhi senza fiatare. Ci ha reso più forti e coraggiosi. Più possibilisti. Nonostante gli eccessi di patriottismo, nonostante gli eccessi di carattere e di amore nella vita quotidiana. Ma è anche per questo, per la sua normalità, che è diventato un mito. Buon compleanno Sylvester e grazie per averci insegnato, con la folle corsa di Rocky, a volare sempre incontro alla vita.