Buon Compleanno Tom Hanks

Inserire immagine
Tom Hanks

Compie 60 anni Tom Hanks, uno dei grandi di Hollywood, e viene festeggiato su Sky Cinema 1 sabato 9 luglio con una intera giornata a lui dedicata. La programmazione propone alcune delle sue più celebri interpretazioni

Una carriera straordinaria, coronata da due premi Oscar e molti, moltissimi altri premi e riconoscimenti. Compie 60 anni Tom Hanks e viene festeggiato su Sky Cinema 1 sabato 9 luglio con una intera giornata a lui dedicata. La programmazione propone alcune delle sue più celebri interpretazioni.

Si comincia alle ore 9.00 con The Terminal, la commedia diretta da Steven Spielberg e tratta da una storia vera, che racconta le vicissitudini di un uomo bloccato nel terminal di un aeroporto a causa di un disguido burocratico: un film che mostra lo spirito di adattamento umano, che mostra l'umanità in questa stagione dove non ci si saluta neanche tra vivini di casa, che mostra come il concetto delle sliding door sia meno distante da noi di quanto si posssa immaginare.

Alle ore 11.10 l’appuntamento continua con lo spettacolare film di guerra Salvate il soldato Ryan, storia ambientata nella seconda guerra mondiale: un manipolo di militari deve restituire vivo alla famiglia il soldato Ryan. In quella casa ci sono già troppe croci per costruirne un'altra. Si prosegue alle 14.00 con l’emozionante avventura diretta da Robert Zemeckis Cast Away, dove Tom Hanks interpreta un naufrago che, rimasto solo su un’isola deserta, sarà costretto a sfidare la natura per la sopravvivenza: è uno dei film dove lo spirito di sopravvivenza viene maggiormente evidenziato.

La festa di compelanno di tom Hanks prosegue con l’estenuante duello tra un abile truffatore e un caparbio agente dell’FBI di Prova a prendermi e con la drammatica lotta di un giovane e brillante avvocato contro l’AIDS in Philadelphia. Uno degli elementicaratterizzanti del film è la musica: alla colonna sonora composta da Howard Shore, si affiancano i brani Streets of Philadelphia all'inizio e Philadelphia nel finale, i cui autori Bruce Springsteen e Neil Young ottennero rispettivamente il premio Oscar alla migliore canzone e una nomination per il medesimo riconoscimento.

In prima serata è protagonista Era mio padre di Sam Mendes: siamo nell'Illinois negli anni '30, quelli del proibizionismo, il gangster John Rooney controlla tutte le attività illecite. Tra i suoi uomini c'è Michael "l'Angelo" Sullivan, killer spietato ma anche padre di famiglia affettuoso che nasconde ai figli la sua attività. Una notte, uno dei figli lo segue di nascosto, e assiste a un regolamento di conti della banda di Rooney: i gangster uccideranno la moglie e l'altro figlio di Michael, come avvertimento, perché il piccolo non riveli a nessuno quanto ha visto. Si innesca una reazione a catena e Sullivan lotterà contro la malavita per garantire al figlio superstite un futuro onesto. In seconda serata ultima fetta di torta con la stravagante commedia dei fratelli Coen Ladykillers.