Daniel Radcliffe, da Harry Potter a infiltrato neonazista

Inserire immagine

Nel film Imperium, (in uscita nelle sale italiane il 19 agosto), l'attore britannico che ha interpretato il mago Harry Potter nella celebre saga cineatografica tratta dai romanzi della scrittrice J. K. Rowling veste i panni di un agente dell'FBI sotto copertura. Guarda il Video di Kika Press

Può un bambino dallo sguardo perspicace e innocente come quello di Harry Potter, trasformarsi in un uomo razzista e violento con gli occhi pieni di odio? Dobbiamo sperare per lui, Nate Foster, di sì, perché questa volta Daniel Radcliffe ha deciso di indossare i suoi panni, ovvero quelli di un agente dell’FBI infiltrato in un gruppo di neonazisti dalle cattive, cattive, intenzioni.

La storia raccontata nel nuovo film di Daniel Ragussis dal titolo Imperium, di cui è appena uscito il trailer, è ispirata alla vita dell’agente FBI sotto copertura Michael German e ci guida attraverso le trasformazioni fisiche e psicologiche del suo alter ego cinematografico, Nate Foster, un ragazzo pieno di ideali e disposto a sacrificare tutto pur di mandare a monte la missione di un gruppo di fanatici violenti.

Di malvagità, nella sua lunga carriera di maghetto coraggioso, Daniel Radcliffe ne ha dovuta affrontare parecchia. Questa volta però il male ha il volto di esseri umani come lui e la magia per far trionfare il bene, sembra, se possibile, ancora più difficile. Il film uscirà nelle sale italiane il prossimo 19 agosto.