Predestination, Ethan Hawke viaggiatore nel tempo

Inserire immagine
Ethan Hawke in Predestination

L’attore americano torna a lavorare con i fratelli Sierig, registi australiani visionari e talentuosi che per il loro terzo lavoro adattano al grande schermo un romanzo noir imbevuto di fantascientifici viaggi nel tempo scritto nel ’59 da Robert A. Heinlein: Tutti voi zombie. Appuntamento in prima tv su Sky Cinema 1, giovedì 4 agosto alle 21.10

Ermafroditismo, cambio di sesso, autoerotismo in una concezione visionaria, sono fra i fili rossi di Predestination, il film di fantascienza dei gemelli australiani Michael e Peter Spierig, con Ethan Hawke, la rivelazione Sarah Snook (in versione maschile e femminile) e Noah Taylor, in prima tv, su Sky cinema 1, giovedì 4 agosto alle 21.10

Alla base della storia il racconto di fantascienza Tutti voi zombie (1959) di Robert A. Heinlein su un agente di un'organizzazione segreta che viaggia nel tempo. L'obiettivo nella missione dell'agente 'atemporale', che si muove tra il 1945 e il 1993, è bloccare l'attentatore prima che piazzi la bomba con la quale nel 1975 devasta un quartiere di New York, uccidendo oltre 10mila persone. Il possibile punto di svolta arriva tornando a cinque anni prima, in un bar della Grande Mela, dove l'agente, in veste di barista (Hawke), incontra John (Sara Snook), giovane uomo solitario e enigmatico, che con lo pseudonimo di 'Madre nubile', scrive 'confessioni vere' su un giornale popolare. Tra una chiacchiera e l'altra, John attira l'attenzione del barista svelandogli il suo passato da donna, Jane... .

Dietro la macchina da presa del film c’è la coppia formata da Peter e Michael Spierig, già registi dello straordinario e sottovalutato Daybreakers – L’ultimo vampiro, del 2009, sempre con Ethan Hawke che in questa pellicola hanno tentato di superare i confini sci- fi teorizzati dai Wachowski con la trilogia di Matrix: stavolta l’oggetto della loro attenzione è il tempo usato come pretesto per una riflessione più ampia sui concetti di predestinazione e libero arbitrio: il nostro destino è già scritto? Abbiamo possibilità di scelta, oppure qualunque strada decidiamo di intraprendere… è in realtà parte di un tessuto spazio- temporale interconnesso e più ampio? .

Domande che, tuttavia non si ripiegano su stesse rendendo il film tedioso ma che invece danno il là ad una pellicola piena di colpi di scena che reggono la sostenibilità narrativa dei paradossi dei viaggi temporali. .

Insomma Predestination è una storia davvero avvincente e assolutamente da non perdere.

Guarda il trailer del film: