sky-cinema-nuovifilm-programmazione

Presnra  in anteprima domenica 17 luglio al Festival del Cinema di Tavolara 2016 il political drama targato HBO CONFIRMATION, p previsto in tv su Sky Cinema 1HD il prossimo autunno. Proprio in questi giorni Confirmation ha ricevuto due candidature agli Emmy Awards 2016, come Miglior Film per la Tv e  a Kerry Washington come Miglior Attrice Protagonista.

Per questo film Kerry Washington (conosciuta al pubblico delle serie per il suo ruolo di Olivia Pope in Scandal, mentre per i cinema si ricorda Django Unchained), ha scelto il doppio ruolo di produttrice e interprete per raccontare una storia cardine, quella dell'avvocato Anita Hill che nel 1991 testimoniò contro il suo ex-capo Clarence Thomas (Wendell Pierce nel film) appena nominato Giudice della corte suprema. E’ un film scritto da Susannah Grant, firma d’eccellenza e sceneggiatrice di Erin Brockovich, diretto da Rick Famuyiwa che vede nel cast, accanto a Kerry Washington e Wendell Pierce, anche Greg Kinnear  (Little Miss Sunshine e candidato agli Oscar per Qualcosa è cambiato) nei panni del senatore democratico Joe Biden, che tenne le audizioni in qualità di presidente della Commissione Giustizia del Senato. Nel cast anche Jeffrey Wright che interpreta invece il professore di legge di Harvard Charles Ogletree, primo difensore della professoressa Hill durante le audizioni, e Jennifer Hudson, nel ruolo di Angela Wright, un’altra accusatrice di Thomas, che è stata citata in giudizio ma non è mai stata chiamata a testimoniare davanti alla Commissione Giustizia.

Kerry Washington, nei panni di Anita Hill, interrogata nell'inchiesta preliminare alla nomina, accusò l'uomo di averla ripetutamente molestata nel corso del loro decennale rapporto lavoro. Un'accusa grave che portò alla temporanea sospensione della nomina di Thomas e ad un processo pubblico, il primo a portare sotto i riflettori e in tv un tema più che mai d'attualità. Per la Washington, che aveva 14 anni all'epoca dei fatti, girare questa legal drama rappresentò una vera urgenza: «Anche se tutto si concluse con la conferma della nomina del giudice, la vicenda è una parte importante e dimenticata della nostra storia culturale che valeva la pena raccontare ai più giovani. Non importa a quale delle due deposizioni crediamo, quella di Anita o quella di Clarence (il film si affida alla pura cronaca e solo recentemente la versione di Anita è stata completamente riabilitata), sta di fatto che quel processo ha cambiato il modo in cui parliamo di molestie sulle donne e ha spinto alla creazione di leggi anti-harassment».  È una storia vera che parla di razza discriminazione, genere sessuale e potere. Fredda, razionale e dettagliata nelle sue accuse, l'Anita reinterpretata dalla Washington non vacilla di fronte alla necessaria cruda elencazione delle "perversioni" del giudice e resiste alle domande sempre più pressanti e imbarazzanti di una commissione d'inchiesta nominata dalla politica e determinata a screditarla.

 

Kerry Washington e Susannah Grant hanno incontrato più volte la vera Anita, e Kerry ha girato Confirmation nella pausa tra le stagione 4 e 5 di Scandal «La vera scommessa», ha raccontato, «è stata quella di fotografare le due facce della presenza femminile nelle stanze dei bottoni di Washington. L'Olivia di Scandal, ex direttore della comunicazione alla Casa Bianca, è l'incarnazione del potere, Anita vive e lavora nello stesso ambiente, ma non vince. Anzi, ne è schiacciata».

 

SI CHIUDE UNA STAGIONE TV DI GRANDE CINEMA CHE SKY HA VALORIZZATO COME MAI PRIMA D’ORA

 

Sky si lascia alla spalle una stagione in cui il cinema ha avuto un ruolo di grande impatto quantitativo e qualitativo, una conferma dell’impegno, dell’investimento e dell’attenzione che Sky rivolge, ogni anno di più, a questo settore. Emerge sopra ogni cosa  quanto il pubblico di Sky Cinema sia prima di tutto appassionato al cinema,  prima ancora che al cinema in tv, annoverandosi infatti tra i più assidui frequentatori delle sale cinematografiche.

Con i David di Donatello, per la prima volta prodotti e trasmessi da Sky, il cinema italiano è tornato al centro della scena, celebrando le eccellenze del cinema nostrano,  premiando i talenti, il prezioso lavoro di attori e artigiani, le grandi storie ben raccontate e girate. I David sono stati anche l'occasione per generare un nuovo entusiasmo nel pubblico, oggi sempre più consapevole della stagione di grande innovazione che  sta vivendo il cinema italiano. Una vera e propria valorizzazione del cinema testimoniata  infine dalla richiesta agli esercenti, giunta all’indomani dei David di Donatello da parte di Sky, Anica, Rai Cinema Medusa e Lucky Red, di sostenere questo ritrovato entusiasmo riprogrammando  nelle sale i film vincitori ai David. Tra questi, Perfetti Sconosciuti e Lo Chiamavano Jeeg Robot che dopo il ritorno in sala hanno raggiunto numeri record di incassi, rivivranno proprio in questi giorni al Festival di Tavolara con nuove proiezioni.

Ma non solo David, l’importanza e l’attenzione verso il prodotto italiano di cinema trova una conferma anche negli ottimi ascolti registrati su Sky: nella top 10 dei titoli dell’anno infatti, ben 8 sono italiani. Il primo posto è occupato da Il ricco, il povero e il maggiordomo con 966.000 spettatori medi e oltre 2.2 milioni nella settimana. Per quanto riguarda le produzioni originali la 3^ stagione de I delitti del BarLume ha stabilito nuovi record sia nel primo passaggio di visione, 753.000  spettatori medi su Sky Cinema (+74% vs media prime due stagioni), sia nei 7 giorni, con  1,241 milioni, superando le performance all’esordio di grandi titoli hollywoodiani come Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate e Frozen – Il regno di ghiaccio, Guardiani della galassia e L’uomo d’acciaio.

 

Più in generale, nella stagione tv appena conclusa, 37 titoli hanno superato 1 milione di spettatori nella prima settimana di programmazione.

 

Il pubblico di Sky Cinema ha inoltro apprezzato la strategia dei “pop up channel”,  i canali dedicati che permettono lunghe maratone delle più grandi saghe della storia del cinema. Il canale 304 infatti, che ha ospitato queste operazioni, in quest’ultimo anno ha registrato la crescita più rilevante nella storia di Sky, con il +18%. Nell’ultimo anno infatti, Sky Cinema ha proposto 8 “temporary channels”, e 6 di questi sono entrati nella top 10 di sempre. Tra quelli di maggiore successo Sky Cinema Saga dell’Anello , Sky Cinema Disney Pixar, Sky Cinema Star Wars e Sky Cinema 007.

 

NOVITA’ IN ARRIVO PER UNA STAGIONE TV ALLE PORTE

 

 

Sky Cinema non va in vacanza. La grande, nuova stagione tv parte infatti già dall’estate con  numerose prime visione in onda a luglio e agosto sui 12 canali in Alta Definizione e tutte disponibili su Sky On Demand.

Questi sono solo alcuni dei titoli che Sky Cinema programmerà per questa estate: “Sopravvisuto – the martian” (con Matt Damon), 007-Spectre (con Daniel Craig), “Inside Out” (Premio Oscar® al film Disney/Pixar come miglior film d’animazione), “Giovani si diventa” (con Naomi Watts e Ben Stiller), “Il fidanzato di mia sorella” (con Pierce Brosnan, Jessica Alba e Salma Hayek), “Il segreto dei suoi occhi”  (con Julia Roberts e Nicole Kidman), “Left Behind - La profezia”  (con Nicolas Cage), “Big Game – Caccia al presidente”  (con Samuel Lee Jackson e Felicity Huffman), “Joker – Wild Card”  (con Jason Statham), “Maze Runner: La fuga”  (con Dylan O’Brien),“Via dalla pazza folla”  (con Carey Mulligan) e molti altri.

 

In autunno attesissimi blockbuster, film HBO e nuove produzioni originali. Tra le prime visioni di Sky Cinema 1 HD più attese spiccano “Star Wars - Il risveglio della forza”, “L’abbiamo fatta grossa” (con Carlo Verdone e Antonio Albanese), “Matrimonio al Sud” (con Massimo Boldi e Biagio Izzo), “Qualcosa di buono” (con Hilary Swank), “Southpaw - L'ultima sfida” (con Jake Gyllenhaal) e l’animazione Disney/Pixar “Il viaggio di Arlo”.

 

Tra i film HBO, oltre a “Confirmation”, Sky Cinema proporrà per la nuova stagione “All The Way”, anch’esso in corsa agli Emmy con tre nomination: Miglior film per la tv, miglior attore protagonista (Bryan Cranston) e Miglior attrice non protagonista (Melissa Leo).

 

Non mancheranno grandi novità in merito alle produzioni originali: sono appena terminate le riprese della 4^ stagione de “I Delitti del BarLume”, il tv movie in due puntate tratto dai romanzi di Marco Malvaldi e diretto da Roan Jonhson, che firma la regia anche di “Piuma”, una nuovissima commedia adolescenziale prodotta da Sky Cinema e Palomar che arriverà nei cinema il prossimo autunno