Inside Out arriva su Sky Cinema: tutte le emozioni in un film

Inserire immagine

Oscar per il Miglior film d'animazione e vincitore del Premio Bafta nella stessa categoria, il lungometraggio d'animazione targato Disney Pixar, Inside Out, arriva su Sky Cinema lunedì 29 agosto. GUARDA IL VIDEO

Il 29 agosto andrà in onda Sky Cinema Inside Out. Il film Disney Pixar che nel 2016 ha vinto sia l'Oscar per il Miglior film d'animazione che il Premio Bafta nella stessa categoria, è interamente ambientato nella mente di Riley, una ragazzina di 11 anni. Protagoniste del lungometraggio sono le sue 5 emozioni principali: gioia, tristezza, paura, rabbia e disgusto. Queste emozioni lavorano all’interno di un quartier generale, agendo su una consolle piena di pulsanti. Ogni volta che un'emozione agisce, fa nascere un ricordo, dall'aspetto di una piccola sfera dal colore dell'emozione che lo ha causato.

I ricordi vengono poi archiviati, la maggior parte finiscono nella memoria a lungo termine, quelli più importanti, detti Ricordi Base, rimangono invece nel Quartier Generale, definendo la personalità della piccola. Così Gioia cercherà di condurre la vita della giovane ragazza, che si troverà ad affrontare un trasloco insieme ai genitori, dal Minnesota a San Francisco. Non sarà sempre facile, perché anche tristezza, paura, rabbia e disgusto avranno la loro parte in questa avventura.

Un cartone animato profondo ed esistenziale, ma allo stesso tempo fresco e avvincente, capace di appassionare il pubblico di ogni età. Al box office il film ha riscosso un enorme successo, incassando 356.000.000 $ negli Stati Uniti e altri 500 milioni $ all'estero.

Il regista Pete Docter, che ha lavorato fianco a fianco con il produttore Jonas Rivera, durante la premiazione degli Oscar ha dichiarato che il film è ispirato dai suoi stessi figli che proprio in questi anni stanno affrontando la grande avventura della crescita. “Vi capiterà di sentirvi tristi o arrabbiati, non potete farci niente, ma abbracciate la creatività” ha dichiarato il regista, "Si possono fare cose. Fare film, disegnare, scrivere. È così che si può fare la differenza".