Mostra del Cinema di Venezia: tre film raccontati in tre parole

Inserire immagine
L'estate addosso di Gabriele Muccino

Durante la prima giornata del Festival del Cinema di Venezia sono stati presentati tre film: La La Land di Damien Chazelle, L'Estate Addosso di Gabriele Muccino e La luce sugli oceani (The Light Between Oceans) di Derek Cianfrance. Scopri  la recensione delle tre pellicole raccontate in tre parole

Di Davide Pitinzano


LA LA LAND (Usa)

 

Di Damien Chazelle

 

con Ryan Gosling, Emma Stone, John Legend, J.K. Simmons, Finn Wittrock

 

Musica: è quell' energia che ci anima e ci circonda, fino a penetrare nel nostro cuore. Che tu sia in coda in autostrada o di fronte ad un panorama mozzafiato con un perfetto sconosciuto che in fondo non è "niente male", c'è sempre un buon motivo per esprimere le tue emozioni cantando, ballando o persino volando tra le stelle con la fantasia. Meglio se a ritmo di Jazz.

 

Amore: non importa se lavori in una caffetteria o sei costretto a suonare jingle bells in un piano bar per pagare le bollette... Se trovi l'amore vero, quello che ti sostiene sempre e comunque e ti spinge a raggiungere i tuoi obiettivi, tutto il resto non conta.

 

Sogni: l'amore fa sognare e i sogni aiutano ad amare. Ma a volte l'amore corre su un binario parallelo a quello dei sogni. E se quest'ultimo ha come ultima fermata la realizzazione del sogno di una vita e ti porta lontano dall'amore, non puoi farci nulla. Se non accettarlo con un sorriso.

 

 

 

 


L'ESTATE ADDOSSO
 (Italia)

 

Di Gabriele Muccino

 

con Brando Pacitto, Matilda Lutz, Taylor Frey, Joseph Haro

 

Amicizia: anche la più insospettabile delle tue conoscenze, una noiosissima "suora", può diventare un punto fermo dell'estate della tua vita. Tutto merito di una coppia gay di San Francisco che ti apre al mondo e ti fa vivere dei momenti speciali.

 

Omofobia: tutto ma questo no. Per la rigida Maria l'idillio tra i due gay Matt e Paul è disgustoso. Per lei sono solo dei pervertiti. Ma L'omofobia di Maria svanisce col passare del tempo e diventa il punto di partenza del suo viaggio interiore alla scoperta di se stessa

 

b>Felicità: l'adolescenza può esser dolce quanto amara. Soprattutto se hai le idee confuse su chi sei e su cosa vuoi fare, nella vita ma anche il giorno dopo. E quando arriva il tuo momento, quello in cui ti senti veramente felice, lo riconosci subito. Una sensazione inaspettata che ti spalanca il cuore, quasi come ritrovarti una balena davanti agli occhi.


 

THE LIGHT BETWEEN OCEANS- LA LUCE SUGLI OCEANI (Usa, Australia, Nuova Zelanda)

 

di Derek Cianfrance

 

con con Michael Fassbender, Alicia Vikander, Rachel Weisz,  Emily Barclay

 

Solitudine: è quella in cui si rintana il reduce della prima guerra mondiale Tom, quella in cui si ritrova a vivere con il suo grande amore Isabel e in cui cresce la sua famiglia dopo l'arrivo della piccola Lucy

 

Genitori: il dramma di Cianfrance esplora cosa significa essere genitori. Genitori che perdono i propri figli e li ritrovano quando è troppo tardi, genitori che adottano figli ma che poi li devono lasciar andare, genitori che riscoprono l'amore di chi li ha allevati con amore

 

Coscienza: tutti e tre i protagonisti principali del film rimangono travolti, loro malgrado, dai morsi di coscienza... Non resta loro che fare la cosa giusta, nonostante le inevitabili gravi conseguenze.