Venezia 2016, la felicità secondo Gabriele Muccino

Inserire immagine
Gabriele Muccino - Foto Ansa

Abbiamo incontrato Gabriele Muccino al Festival del Cinema di Venezia, dove ha presentato L'estate addosso, un film, per dirla con parole sue, "che esplora quell'incanto assoluto che collima con l'età di mezzo, tra il corridoio della scuola che ti dice cosa fare e quello in cui non si è ancora troppo adulti per sapere se ci si è realizzati o meno"

L'estate, secondo il regista, è la stagione sempre troppo breve in cui siamo più spavaldi e disposti a osare perché poi arriva settembre, il momento che ci porta coi piedi per terra. Nella nostra intervista, Gabriele Muccino ha parlato anche di felicità, protagonista di molti suoi film tra cui quello con Will Smith, intitolato proprio La ricerca della felicità: "La felicità è il momento transitorio in cui aspiriamo ad andare in un posto e pensiamo che ce la faremo. Questo dinamismo nell'anima ci porta a sentirci vivi e felici".

Qui di seguito l'intervista: