Julia Roberts: il beffardo sorriso del diavolo

Inserire immagine
Julia Roberts ©Kikapress

A un passo dal divorzio dal marito, l'attrice Julia Roberts, il sorriso più famoso di Hollywood, rivela un lato di sé ai più sconosciuto. GUARDA IL VIDEO

Ve la ricordate angelica nello spot di Lavazza A Modo Mio di qualche anno fa, per cui si dice guadagnò un milione e duecentomila euro? Ebbene sì, Julia Roberts è il sorriso più famoso di Hollywood, quello dolce in film cult del calibro di Pretty Woman, in cui conquista con la sua innocenza il bel Richard Gere, o quello beffardo in Erin Brockovich, film per cui vinse nel 2001 il suo primo e unico Oscar, in quasi 30 anni di onorata carriera.


Il sorriso etereo della protagonista di Notting Hill nasconde però un’amara verità: la Roberts non è poi così affabile come sembra: a dirlo sicuramente sarà il marito Danny Moder: secondo i settimanali americani, dopo 14 anni di matrimonio, il divorzio tra i due sarebbe imminente. La causa sarebbe stata una lite furibonda che riguarda l’attore Owen Wilson, con cui la Roberts avrebbe trascorso alcune notti di fuoco. Un divorzio che, se confermato, potrebbe entrare nei record con un patrimonio da dividersi stimato in 275 milioni di dollari.


Il temperamento della Roberts è, comunque, già famoso: in alcune immagini risalenti al 2010 per esempio, aveva minacciato una coppia di paparazzi con una mazza da baseball soltanto perché avevano osato fotografarla. Ma non è solo il lato public dell’attrice a rivelare la sua vera natura: in passato la sorellastra Nancy Motes (figlia delle seconde nozze della madre) aveva dichiarato ai media di essere stata vittima di bullismo dalla Roberts, che l’avrebbe presa in giro per tutta l’adolescenza perché grassa.


Qualche tempo dopo queste dichiarazioni la Motes si è uccisa, a 37 anni il 9 febbraio 2014, ritrovata morta nella vasca da bagno di casa sua a causa di una overdose di farmaci. Prima di morire la donna aveva scritto una lettera. Lettera in cui incolpava la sorella della sua decisione, come riferito da una fonte al Daily News: “Diceva che la sorella non si era mai preoccupata di lei e che questa indifferenza era all’origine della scelta di uccidersi”. Che dire allora, non è tutto oro quello che luccica, soprattutto a Hollywood.