I supereroi? Portano la gonna

Inserire immagine
L'attrice Brie Larson - Getty Images

Brie Larson sarà la protagonista assoluta di Captain Marvel, atteso per il 2019. Nel frattempo vedremo sul grande schermo un altro film incentrato su un eroe donna: si tratta di Wonder Woman con Gal Gadot. Ma di eroine che dai fumetti arrivano cinema ce ne potrebbero essere altre, dalla Harley Quinn di Suicide Squad al sequel di Ant-Man GUARDA I VIDEO

 

di Floriana Ferrando

Lei la divisa da eroina dei fumetti l’ha indossata. Anche se per sfoggiarla sul grande schermo dovrà aspettare ancora un po’: il solo movie dedicato a Captain Marvel con protagonista l’attrice Brie Larson nelle vesti di Carol Danvers arriverà nelle sale solo nel 2019. Intanto la star fa notare che cinema e comics sono un po’ a corto di supereroi in gonnella, personaggi che secondo la Larson potrebbero essere un “esempio per le giovani ragazze”.


(Super) girl power - In un’intervista rilasciata durante il Toronto International Film Festival l’attrice premio Oscar per Room racconta di essere rimasta positivamente colpita da tutte quelle immagini che sui social network la ritraggono con il costume dell’eroina: “Credo che questo personaggio sia un simbolo per le ragazze di oggi e sto notando che abbiamo un deficit in questo. Non abbiamo molti personaggi femminili simili”. In effetti, a ben guardare, oltre alla Larson c’è solo Gal Gadot di casa DC Comics nei panni di Wonder Woman fra le eroine ad avere ottenuto un film tutto per sé (atteso per il giugno del 2017). Anche se dopo avere visto il successo che ha riscosso Margot Robbie alias Harley Quinn in Suicide Squad c’è chi non esclude uno spin-off incentrato sul personaggio in futuro. "Vedere una ragazza che indossa un costume come quello di Spider-Man o Batman è fantastico - dice la Larson - ma non sarà mai come avere un modello che si rivolge direttamente alle ragazze. Questo film regala la possibilità di vedere un personaggio, un eroe, diverso dal solito. Captain Marvel rappresenta un modello”.



Dai fumetti al cinema?
- Intanto sul set di Ant-Man si fa timidamente largo l’attrice Evangeline Lilly. Dopo il successo del film del 2015 prodotto da casa Marvel è già in programma il sequel Ant-Man and the Wasp. E questa volta ci sarà anche una donna fra i protagonisti principali. The Wasp, appunto. Intanto lo sceneggiatore Adam McKay non nega che in futuro possa esserci un film indipendente sul nuovo personaggio.



Fra le supereroine che un giorno potrebbero finire sul grande schermo c’è l’Imperatrice di Empress, il nuovo fumetto di Mark Millar della Marvel Comics. Qui la protagonista è la moglie di un imperatore galattico, un villain per eccellenza, che scappa dal marito insieme ai tre figli. “Un incrocio fra Star Wars e i Guardiani della Galassia”, ha detto. Attira l’interesse del pubblico anche la Vedova Nera, nata come cattivo e diventata poi uno dei Vendicatori. Come anche Squirrel Girl, l’eroina con la coda da scoiattolo che arriva dai fumetti Marvel.