Janis Joplin, una passeggiata con l'icona del rock

Inserire immagine

A 46 anni dalla morte, Sky Cinema Cult martedì 4 ottobre in prima serata propone in prima visione il documentario Janis. La regista Amy Berg e il produttore Alex Gibney ricostruiscono l’infanzia e la travagliata adolescenza della giovane artista, attraverso la corrispondenza con la sua famiglia e immagini d’archivio, un viaggio che va oltre la sua musica. Da non perdere in preserale, su Sky Arte, Janis Joplin - Nine Hundred Nights, il documentario sui Big Brother and the Holding Company, ossia la band che lanciò la carriera di Janis.

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Vivere e morire a Los Angeles. Anche solo per una notte. Perché vivere un luogo non significa abitarlo bensì esserne parte anche solo per qualche ora. Cesare Pavese ogni volta che tornava nella sua Valle del Belbo tornava langarolo. Per citare un esempio. Come Alda Merini ogni volta che apriva la sua mente sull'attrazione dei navigli milanesi. Janis Joplin a Los Angeles ci è morta il 4 ottobre 1970. Veniva dal Texas e di quei territori annidava in grembo la forza e la grinta. Che i trasgressivi Sixties hanno soffocato. La hanno trovata in un hotel della faglia di Sant'Andrea sconfitta dall'eroina. Il volto era verso il pavimento, in cerca, forse, di quell'odore di terra che le ricordava l'adolescenza a Port Arthur. Ha segnato la storia della musica nonostante una produzione scarna: con la band Big Brother and the Holding Company pubblica l'album eponimo nel 1967 e poi, l'anno dopo, Cheap Thrills. Da solista ci dona I Got Dem Ol' Kozmic Blues Again Mama! nel 1969 e Pearl nel 1971, quando ci aveva lasciata da un anno. Dal vivo c'è Joplin in Concert del 1972. Tutto il resto è postumo. Affabulante ma postumo. Ora lei è nell'Oceano pacifico e nuota verso quell'isola che si chiama eternità. Anzi c'è arrivata. Grazie a Dio.


Janis di Amy Berg

Ora, a 46 anni dalla morte, Sky Cinema Cult martedì 4 ottobre in prima serata propone in prima visione il documentario Janis. La regista Amy Berg e il produttore Alex Gibney ricostruiscono l’infanzia e la travagliata adolescenza della giovane artista, attraverso la corrispondenza con la sua famiglia e immagini d’archivio. Il documentario guarda oltre la Janis signora del rock ‘n roll, svelando dietro la leggenda una donna gentile, sensibile e al contempo potente, che con la sua breve, turbolenta ed epica esistenza ha contribuito all'evoluzione del mondo della musica rock. Da non perdere in preserale, su Sky Arte, Janis Joplin - Nine Hundred Nights, il documentario su i Big Brother and the Holding Company, ossia la band che lanciò la carriera di Janis.