Padri e figlie, Gabriele Muccino racconta la paura di amare

Inserire immagine
Russel Crowe e Kylie Rogers in una scena tratta dal film "Padri e figlie"

Gabriele Muccino torna a dirige un cast d’oltreoceano nell’ intenso dramma familiare Padri e figlie. Katie (Amanda Seyfried), dopo la perdita della madre, cresce con un padre Premio Pulitzer, affetto da gravi disturbi fisici e mentali (Russel Crowe). Una volta cresciuta, la ragazza si troverà a lottare contro i traumi che derivano dalla sua travagliata infanzia. Appuntamento, in prima tv, venerdì 7 ottobre alle 21.15 su Sky Cinema 1

di Massimo Vallorani

Al cinema Gabriele Muccino è tornato ultimamente con il suo L’estate addosso, presentato alla 73ma edizione del Festival di Venezia, con un buon successo di critica e di pubblico. Sky Cinema 1, venerdì 7 ottobre alle 21.15, invece, propone , in prima tv, la sua quarta opera in terra americana; ovvero Padri e figlie, film che cronologicamente viene subito dopo La ricerca della felicità, Sette anime e Quello che so sull'amore.


Basato su una sceneggiatura di Brad Desch e con due stelle di Hollywood come Russell Crowe e Amanda Seyfried è, a detta dello stesso Muccino,  il suo film “più completo su vita, amore, paura di amare, caducità delle cose e che racconta anche il significato dell'infanzia. La causa e l'effetto di quello che accade nei primi sei anni di vita e che determinerà le nostre attitudini''. In scena la storia di un padre scrittore già premio Pulitzer, Jake Davis (Russell Crowe), che si trova a gestire con difficoltà una bambina di sei anni Katie (una Kylie Rogers da Oscar), dopo la morte della moglie.

Il fatto è che Jake dopo l'incidente d'auto in cui è morta la moglie, si ritrova ad avere i sintomi di un serio disturbo mentale ed è anche in crisi creativa. Ventisette anni dopo, Katie (Amanda Seyfried è una ragazza che vive a New York, da anni lontana dal padre, che combatte i demoni di un'infanzia tormentata e la sua incapacità di abbandonarsi ad una storia d'amore. La ragazza ha solo incontri occasionali di sesso e non riesce ad abbandonarsi a una vera storia d'amore per paura di quell'abbandono che ha già vissuto con la morte della madre e poi dell'amato padre.


Nel cast del film anche Aaron Paul, Kylie Rogers, Quvenzhane' Wallis, Janet McTeer, Octavia Spencer, Jane Fonda, Bruce Greenwood e Michelle Veintimilla.