Pastorale Americana, tutte le contraddizioni dell'American Dream

Inserire immagine
Dakota Fanning è Merry Levov, la figlia ribelle

Arriva al cinema Pastorale Americana, il film che Ewan McGregor ha tratto dall'omonimo romanzo di Philip Roth, che proprio con questa storia nel 1997 ha vinto il Premio Pulizer. Potremo vederne alcuni minuti in anteprima mercoledì 19 ottobre alle ore 20.50 su Sky Cinema Cult

di Fabrizio Basso
(@BassoFabrizio)


Che personaggio strano, Philip Roth. E capace di spiazzarci sempre, con Il lamento di Portnoy, Il teatro di Sabbath, l'Animale morente, Everyman e La macchia umana. Poi c'è, nella sua copiosa produzione, La pastorale americana, libro che nel 1997 gli ha dato il Premio Pulitzer. E' un affresco di storia americana, tra sacralità di patria e famiglia e rivolta per il Vietnam e il perbenismo cieco della middle class. Ewan McGregor ha scelto di debuttare alla regia con l'adattamento cinematografico di questa opera di Roth. Al cinema arriva il 20 ottobre ma noi ne vedremo alcuni minuti in anteprima mercoledì 19 alle ore 20.50 su Sky Cinema Cult: protagonista è la famiglia Levov, composta da babbo Seymour alias lo Svedese-Ewan McGregor, dalla piccola ribelle Merry-Dakota Fanning, e da mamma Dawn-Jennifer Connelly.

Portante, nella storia, è l'elemento ebraico, una costante dei romanzi di Roth, che rientra in quel filone ebraico-americano che ha tra i suoi autori più rappresentativi Saul Bellow e Bernard Malamud, una triade meravigliosa. La Pastorale Americana è in realtà la storia delle falle di un sogno, quello a stelle e strisce, che è inciampato nel Vietnam e in quella generazione che non ha più amato la bandiera come i genitori. Lo Svedese è l'eroe della scuola, campione a baseball, basket e football, con una moglie che ha sfiorato la fascia di Miss America e una figlia balbuziente, Merry, che nei suoi sabati a New York incontra la generazione ribelle. E lei, adolescente, se ne sente parte. Fino a dovere sparire. A scegliere di sparire. La famiglia si disgrega. Quel campione, lo Svedese, si accartoccia come la sua vita, la bella moglie Dawn si perde nei meandri della sua mente. Cosa è l'America? Cosa c'è di sbagliato? Amore o odio per la bandiera? Un consiglio...accompagnate il film al libro, La Pastorale Americana non finisce mai di incantare, anche nei suoi momenti più bui, anche quando a esplodere è la perfetta famiglia americana.