In guerra per amore, con Pif nel backstage con un video al giorno

Pif e Miriam Leone sono Arturo e Flora

Arriva al cinema, il 27 ottobre, il nuovo film di Pierfrancesco Diliberto e si intitola In guerra per amore. E' ambientato all'epoca dello sbarco americano in Sicilia. Al suo fianco Miriam Leone e Andrea Di Stefano. Da oggi fino al 30 ottobre ogni giorno, sul sito di SkyCinema sarà possibile vedere una gustoso video tratto dal backstage del fiim

La storia umana insegna che l'amore è sempre un po' una guerra. Ma c'è chi riesce ad andare oltre questa legge universale: è Arturo che va In guerra per amore. Si intitola così il nuovo film di Pierfrancesco Diliberto in arte Pif. Al suo fianco, nel ruolo dell'amata Flora, Miriam Leone. La pellicola arriva al cinema il 27 ottobre ed è ambientata in Sicilia nel 1943, quando gli alleati americani preparano lo sbarco per liberare l'Italia dal nazifascismo. Aspettando di andare al cinema, potremo vedere ogni giorno, da oggi al 30 ottobre, sul sito di SkyCinema una pillola del film presa dal backstage, durante la lavorazione e le pause di In guerra per amore.

 


Mentre gli Stati Uniti sono nel pieno della Seconda Guerra, Arturo Giammarresi, un umile lavapiatti palermitano emigrato a New-York, deve risolvere una difficile situazione sentimentale.

Arturo ha una relazione clandestina con Flora, la bellissima nipote di Alfredo, il proprietario del ristorante per cui lavora. A ostacolare il loro amore è Carmelo: non un rivale qualunque, ma il figlio del potente boss Don Tano Piazza, il temuto e rispettato braccio destro di Lucky Luciano.

Al rampollo di casa Piazza, lo Zio Alfredo ha promesso in sposa la bella nipote. E, nonostante le ritrosie della ragazza, non può e non vuole rimangiarsi la parola data.

È una situazione disperata. Arturo e Flora sembrano destinati a un destino infelice. Ma non tutto è perduto, perché c’è qualcuno che può ancora opporsi a questo matrimonio: il padre di Flora. Sembra tutto risolto se non fosse per un piccolo inconveniente...l’uomo non abita a New-York, ma in uno sperduto paesino siciliano!


Arturo, che è un giovane squattrinato, ha un solo modo per raggiungere l’isola: arruolarsi nell’esercito americano che sta preparando lo sbarco in Sicilia, l’evento che cambierà per sempre la storia della Sicilia, dell’Italia e della Mafia.

E' così la notte del 10 luglio del 1943 tra i soldati statunitensi che arrivano sull’isola c’è anche Arturo. Mentre gli alleati sono lì per liberare l’isola dai nazifascisti, il suo unico obiettivo è trovare il padre della ragazza e ottenere il suo sì.

 

In Sicilia Arturo incontrerà il tenente Philip Catelli che porta con sé informazioni top-secret. Fra i due nasce una sincera amicizia: Arturo aiuterà il tenente a fraternizzare con i siciliani e a capirne i lati più contorti della loro lingua e della mentalità. Il tenente Catelli, invece, farà scoprire ad Arturo una verità sullo sbarco che doveva rimanere segreta: l’aiuto chiesto dai servizi militari americani a Cosa Nostra. Attraverso la romantica storia d’amore tra Arturo e Flora, il film racconta uno degli eventi simbolo della seconda guerra mondiale e l’origine dell’ascesa della mafia nel dopoguerra.

Video