Major League, il duello maledetto tra campo e cinema

Inserire immagine

In attesa di vedere le restanti partite dei playoff dalla Major League Baseball MLB tra Clevaland Indians e Chicago Cubs (le prossime 3 gare si potranno vedere su Fox Sport nelle notte di venerdì 28  e sabato 29 e domenica 30 ottobre) non perdete la commedia tutta da ridere  Major League - La squadra più scassata della lega. Appuntamento su Sky Cinema Comedy, venerdì 28 ottobre alle 21.00

Per parlare del film Major League - La squadra più scassata della lega che andrà in onda su Sky Cinema Comedy, venerdì 28 ottobre alle 21.00, dobbiamo necessariamente fare un salto nella cronaca sportiva di questi giorni e proiettarci nella finale del campionato del campionato di baseball edizione numero 112,  organizzato dalla Major League Baseball, MLB.

Le due finaliste arrivate ai playoff (le prossime 3 gare si potranno vedere su Fox Sport nelle notte di venerdì 28  e sabato 29 e domenica 30 ottobre)  sono da una parte i Chicago Cubs e dall’altra parte i Clevaland Indians (che sono poi  la squadra protagonista del film). La particolarità di quest'anno è che i Cubs non arrivavano alla World Series dal 1945, e non la vincono dal 1908, cosa che ha creato una attesa pazzesca e nel frattempo fatto sorgere ipotesi anche di una maledizione lanciata al club dal proprietario di una capra cui era stato vietato l'accesso allo stadio oltre 100 anni fa. Gli Indians non ci arrivano dal 1997 ma hanno vinto l'ultima volta nel 1948 e sono stati a lungo l'emblema della squadra inetta e perennemente nei guai.

Ed ‘ proprio da questa incapacità di vincere che prende spunto il film Major league – la squadra più scassata della lega. Ecco in breve la trama che vede alla regia David S. Ward e tra i protagonisti Tom Berenger, Charlie Sheen e Corbin Bernsen.

La squadra di baseball degli “Indians” di Cleveland sta per iniziare un nuovo campionato ma, dopo la morte del proprietario, è minacciata da un pericolo mortale. La vedova Rachel Phelps, infatti, desidera solo che la squadra termini all’ultimo posto in modo da poter trasferire l’equipe a Miami. Per questo la “rosa” affidata all’allenatore Lou viene composta da ex giocatori e giovani di scarsa esperienza. Dopo una partenza disastrosa però gli “Indians”, venuti a conoscenza delle intenzioni della donna, si impegnano al massimo e vinceranno il campionato.