Un autunno/inverno di guerre (virtuali)

Inserire immagine

La Prima Guerra Mondiale del nuovo Battlefield, le guerre futuristiche di Call of Duty Infinite Warfare e Titanfall 2, le battaglie all’ultimo sangue contro le mostruose Locuste in Gears of War 4. Un autunno belligerante per tutti gli appassionati di videogiochi, online e offline

di Federico Ercole

Per chi ama gli sparatutto di guerra, sia quelli in multiplayer che per giocatore singolo, questo del 2016 è un autunno caldissimo, rovente di un quartetto di titoli dall'indubbio fascino che escono quasi contemporaneamente. Sarà quindi arduo scegliere tra questi videogiochi, soprattutto per chi trascorre ore e ore a giocare in modalità competitiva online. E’ difficile diventare campioni in rete combattendo su quattro fronti diversi. Così eccoli arrivare, carichi di promesse di proiettili elettronici ed epica marziale: Battelfield 1, Gears of War 4, Titanfall 2 e Call of Duty Infinite Warfare. Sebbene questi videogiochi appartengano allo stesso genere, solo Gears of War è in terza persona mentre negli altri la visuale è quella in soggettiva della prima. Tutti e quattro ci presentano luoghi, panorami e situazioni lontanissime nel tempo e nello spazio, proponedo di fatto esperienze diverse e dalla differente qualità di coinvolgimento.



Battlefield 1 - Sebbene sia il quinto episodio ufficiale della serie di Electronic Arts quel numero uno che segue il titolo non è l’indicazione di un rilancio della serie, ma si riferisce alla Prima Guerra Mondiale. Il nuovo Battlefield si svolge infatti durante questo tragico conflitto che segnò tristemente il sorgere della guerra moderna, epoca raramente trattata nella storia dei videogiochi. L’opera in questione, sviluppata da Dice, riesce nell'obiettivo di ricostruire con coerenza, malgrado l’inevitabile spettacolarizzazione, i contesti storici del conflitto, facendoci vivere in prima persona battaglie epocali e sofferte come quella del Monte Grappa (destando qualche polemica nel nostro paese), di Amiens , del deserto del Sinai e tante altre. Godibile anche da soli e davvero appassionante online. Per PC e console.



Call of Duty Infinite Warfare - La saga militare di Activision ci ha abituato negli ultimi anni a inquietanti conflitti ambientati in un futuro imminente, ma questa volta si sconfina nelle regioni della fantascienza, perchè il gioco avrà alcune ambientazioni nello spazio. Preparatevi quindi a combattere in claustrofobiche basi spaziali e addirittura nello spazio esterno, a gravità-zero. Come da tradizione ci sarà inoltre un gustosa e marcescente modalità zombie indipendente dalla storia principale. Call of Duty Infinite Warfare arriverà per PS4, Xbox One e PC il 4 di novembre.

Titanfall 2 - Seguito dell’apprezzato gioco di Respawn Entertainment uscito nel 2014 per Xbox One. Questa volta invece Titanfall 2 è stato sviluppato anche per Playstation 4 e PC. Diversamente dal primo episodio che poteva essere giocato in multiplayer online, nella nuova opera c’è invece una modalità per giocatori solitari che risulta avvincente e spettacolare. Al centro dell’intreccio fantascientifico, anche se plausibile, c’è la possibilità di combattere pilotando i micidiali Titan, ovvero degli esoscheletri meccanizzati da combattimento, dei “robottoni” insomma.

Gears of War 4 - Con questo quarto episodio di una saga celeberrima, che ha fatto la storia dello sparatutto in terza persona, inizia una nuova trilogia, sebbene le meccaniche del gioco non siano rivoluzionarie ma conservino molto di quello già visto, sia per ciò che concerne l’online che la modalità per giocatore singolo. Per fortuna, poiché sarebbe difficile trovare soluzioni migliori e una formula così vincente sarebbe un peccato mutarla drasticamente. Visivamente superbo, Gears of War 4 è uscito per Xbox One e Pc e ci porta a vivere il conflitto contro le micidiali e mostruose Locuste del pianeta Sera, esperendolo da un diverso e interessante punto di vista.