Al Pacino, rockstar in Danny Collins

Inserire immagine
Al Pacino di Danny Collins nel film "La canzone della vita - Danny Collins"

Arriva , in prima tv su Sky Cinema Uno, sabato 12 novembre alle 21.15, La canzone della vita – Danny Collins di Dan Fogelman ed ispirato alla vera storia del cantante folk Steve Tilston

Può una lettera mai arrivata cambiare il corso della vita? Sì se quella missiva porta la firma di John Lennon. E’ questo, in summa, l’incipit del film di Dan Fogelman con protagonista Al Pacino dal titolo La canzone della vita – Danny Collins in programmazione su Sky Cinema Uno, sabato 12 novembre alle 21.15.
 

Ispirato alla lettera che il già membro dei Beatles scrisse al cantante Steve Tilston nel 1971 dopo aver letto un'intervista rilasciata da quest'ultimo ad una rivista musicale, ll film di Fogelman narra le gesta di una rockstar (al Pacino)  incapace di rinunciare ad una vita sbagliata e ricca di eccessi. Quando il suo manager (Christopher Plummer), scopre quarant'anni dopo una vecchia lettera a lui mai consegnata e scritta da John Lennon, Danny decide di cambiare stile di vita e di partire per un viaggio con lo scopo di riconquistare la sua famiglia e cercare l'amore vero.

Dietro al nome del rocker Danny Collins si cela proprio la personalità di Steve Tilston: nato a Liverpool nel marzo del 1950 e cresciuto a Leicestershire, Tilston si avvicinò alla musica nel 1971, anno in cui consegnò al mercato il suo primo album "An acoustic confusion". Nel 1987, dopo aver pubblicato quattro dischi, il cantautore fondò una propria etichetta discografica, la Run River; a cavallo tra gli anni '80 e '90, inoltre, egli suonò nella band del cantautore folk/rock John Renbourn e al fianco di Peter Bellamy, condividendo spesso il palco con la cantante Maggie Boyle (recentemente scomparsa).
 

Al Pacino si è aggiudicato una nomination ai Golden Globes come miglior attore protagonista per la sua interpretazione in La canzone della vita – Danny Collins. Nel cast del film oltre ad Al Pacino anche Annette Bening, Bobby Cannavale, Jennifer Garner, e Christopher Plummer.