Un lupo mannaro americano a Londra, il figlio di Landis dirige il remake

Inserire immagine
Un lupo mannaro americano a Londra

Il remake di Un lupo mannaro americano a Londra sarà diretto da Max Landis, figlio del regista John Landis, che nel 1981 girò questo classico del cinema horror che strizzava l'occhio alla commedia.

Quando nel 1981 John Landis girò Un lupo mannaro americano a Londra, oggi un grande classico, portò una ventata di novità nel cinema horror. Già, perché tralasciando le vere e proprie parodie erano pochi i film dell'orrore che si permettevano di strizzare l'occhio alla commedia. Senza contare che l'eccezionale make up applicato ai vari personaggi valse alla pellicola l'Oscar come Miglior trucco.

 

Un remake della pellicola era nell'aria già da un po', tra lo scetticismo dei fan ancora "traumatizzati" dal non certo azzeccato sequel Un lupo mannaro americano a Parigi. È però stata confermata una notizia che potrebbe cambiare le carte in tavola, aggiungendo un ulteriore elemento di interesse al progetto.

 

Il remake di Un lupo mannaro americano a Londra sarà infatti diretto da Max Landis. Dovrebbe bastare il cognome a capire che si tratta di qualcuno di molto vicino al regista dell'originale, John, e infatti il prescelto altri non è che suo figlio.

 

Max, ovviamente, non è un novellino all'interno dell'industria cinematografica. Come sceneggiatore, ha già all'attivo il notevole Chronicle, film che stravolge il punto di vista classico sui superpoteri, e pellicole come American Ultra e Victor - La storia segreta del dott. Frankenstein. Come regista, invece, ha diretto alcuni cortometraggi e il lungometraggio Me Him Her.

 

Riuscirà Max Landis a essere all'altezza del padre e a non deludere le aspettative dei tanti fan di Un lupo mannaro americano a Londra? L'unico modo per scoprirlo è attendere aggiornamenti sulla pellicola.