Trainspotting, dopo il sequel una serie tv?

Inserire immagine
Ewan McGregor nel trailer di Trainspotting 2

Mentre il primo trailer di T2, il sequel di Trainspotting, ha risvegliato l'interesse dei fan del celebre film di Danny Boyle, l'autore del libro lascia trapelare in un'intervista la possibilità di una serie tv incentrata su Renton, Spud, Sick Boy e soci.

È un bel momento per essere un fan di Trainspotting. Dopo che pochi giorni fa è stato pubblicato su Youtube il trailer del sequel T2, arrivano infatti nuove news riguardanti i protagonisti del film diretto nel 1996 da Danny Boyle, che all'epoca lanciò la carriera di Ewan McGregor.

 

Tra l'altro, queste novità non arrivano dal primo arrivato, ma direttamente dalle labbra di Irvine Welsh, lo scrittore scozzese autore del libro di Trainspotting, così come del sequel Porno (su cui Trainspotting 2 è in parte basato) e del prequel Skagboys, oltre che del recente spin-off dedicato a Begbie, intitolato L'artista del coltello.

 

In un'intervista rilasciata al magazine musicale NME, Welsh ha affermato di essere al lavoro per trasporre nuovamente su altri media le avventure di Renton, Spud, Sick Boy e Begbie. E ha aggiunto che oggi come oggi la frontiera più interessante è la televisione, lasciando intendere la possibilità di una serie tv tratta da Trainspotting.

 

Nel corso dell'intervista, Irvine Welsh si è anche detto molto soddisfatto del sequel di Trainspotting, affermando che si tratta di un film addirittura migliore, che rispetta appieno lo spirito dell'originale, e ha paragonato il fatto di ritrovare il vecchio cast del film alla reunion di una band che non suona assieme da tanti anni.

 

Trainspotting 2 uscirà nelle sale cinematografiche del Regno Unito il 27 gennaio, mentre non c'è ancora una data di distribuzione ufficiale per l'Italia, ma a breve arriveranno sicuramente novità in proposito.

 

Di seguito il trailer di Trainspotting 2.