Tutti i segreti di Rocky

Inserire immagine
Kikapress

Adriana? Doveva avere il volto dell'attrice Susan Sarandon. Mentre sapevate che Birillo era il cane di Sylvester Stallone anche nella vita fuori dal set? Queste e altre curiosità sulla saga ispirata al pugile trasmessa da venerdì 11 a domenica 20 novembre su Sky Cinema Hits (canale 304) che si trasforma per l’occasione in Sky Cinema Rocky

 

Dal ring al piccolo schermo: Rocky Balboa conquista il canale 304 di Sky che da venerdì 11 a domenica 20 novembre si trasforma in Sky Cinema Rocky, proponendo una programmazione interamente dedicata ai film della serie ispirata al pugile più popolare di Hollywood.

Dal primo Rocky allo spin-off Creed - Nato per combattere, quanto sappiamo del personaggio interpretato da Sylvester Stallone? Ecco qualche curiosità.

Chi ci poteva essere – Non doveva essere Stallone ad interpretare Rocky. Gli studios avevano pensato a Robert Redford, Burt Reynolds o Ryan O’Neal nel ruolo del protagonista, ma l’attore si è opposte minacciando di non cedere la sceneggiature se non avesse ottenuto la parte. Anche Adriana doveva avere un altro volto, quello di Susan Sarandon.

Rocky express – Stallone ha impiegato appena tre giorni e mezzo per scrivere la prima bozza della sceneggiatura di Rocky. Anche le riprese sono state veloci: 28 giorni (e un budget di 1,2 milioni di dollari a fronte di un incasso di 117) girati interamente a Philadelphia.

Scene improvvisate – Alcune scene più belle della saga di Rocky non erano previste, come ad esempio le scene di corsa per le strade di Philadelphia. Anche il bacio fra Rocky e Adriana in cucina non doveva essere così secondo la sceneggiatura originale: Talia Shire nei panni della fanciulla era influenzata e non voleva baciare il collega. Ma la sua titubanza ha reso la scena ancora più realistica, così non è stata tagliata. Poi ci sono i casi in cui la realtà supera la finzione: in Rocky IV Stallone ha chiesto a Dolph Lundgren (Ivan Drago) di colpirlo realmente. Il risultato? Sei giorni in terapia intensiva per l’attore.

Errori di sartoria – I contrattempi? Entrano a far parte della storia. Come quando Rocky giunge al ring con una vestaglia decisamente troppo grande: la sartoria ha mandato l’indumento il giorno stesso delle riprese ed era troppo tardi per fare delle modifiche, così Stallone ha introdotto nella sceneggiatura una battuta riferita a quella veste extra-large. Mentre sulla locandina del film di Rocky il pugile è ripreso con un paio di calzoncini rossi con la banda laterale bianca, ma sul set i colori erano invertiti.

La famiglia sul set – Sylvester Stallone ha portato diversi membri della famiglia sul set, cane compreso. Birillo era realmente l’amico a quattro zampe dell’attore, mentre il padre e il fratello compaiono nel primo film. Nel quinto capitolo della saga ad interpretare Rocky Jr è il figlio di Stallone, Sage, scomparso nel 2012.