Rock The Kasbah, Bill Murray invade l'Afghanistan

Inserire immagine
Bill Murray nel film di Barry Levinson"Rock The Kasbah"

Bill Murray alla scoperta di nuovi talenti in terra afghana è il protagonista della pellicola diretta del premio Oscar Barry Levinson. Richie Lanz, manager musicale sull'orlo del fallimento, intravede la possibilità di lanciare la sua ultima cliente, la trentenne Ronnie, nel corso di un tour per le forze armate americane in Afghanistan. Nel cast anche Kate Hudson e Bruce Willis. Appuntamento, in prima Tv, su Sky Cinema Uno, martedì 22 novembre alle 21.15

Lo avevamo lasciato, l’ultima volta al cinema con un cameo nel reboot tutto al femminile di Ghostbusters diretto da Paul Feig. Ora lo ritroviamo su Sky Cinema Uno, in prima tv, diretto dal premio Oscar Barry Levinson con il film Rock the Kasbah. Stiamo parlando di Bill Murray, qui in una delle sua interpretazioni più convincenti e originali della sua lunghissima carriera.

La pellicola, che vede nel cast Bruce Willis, Kate Hudson e Leem Lubany, si è ispirata ad una storia realmente accaduta. Nel 2007, infatti nell’X Factor afgano Afghan Star, la ventenne Setara Hussainzada aveva ricevuto continue minacce di morte che l'avevano costretta a vivere nascosta a Kabul e girare armata, prima di decidere di lasciare il Paese e trasferirsi in Germania. Una vicenda alla quale Barry Levinson si è liberamente ispirato per la sua commedia. Nel talent show afghano c'erano già state altre donne partecipanti, ma a causare la reazione dei fondamentalisti contro Setara, a cui il film è dedicato, era stata la sua ultima performance, nella quale aveva accennato qualche passo di danza e lasciato che l'hijab (il foulard che copre i capelli e il collo della donna), cadesse sulle spalle. Una storia raccontata da un  documentario premiato al Sundance, The afghan star, e che il regista di Rain Man, usa solo come spunto per una favola moderna a tempo di rock, costruita intorno al mattatore Bill Murray.

L'attore interpreta Richie Lanz, manager musicale di seconda scelta e in caduta libera, che tenta di rimettersi in piedi portando la poco talentuosa Ronnie (Zooey Deschanel), ad esibirsi per le truppe Usa in Afghanistan. La ragazza però alla prima occasione, preferisce rubare soldi e passaporto a Richie e sparire. L'uomo, bloccato nel Paese, accetta di consegnare armi ai pashtun insieme a un mercenario, Bombay Brian (Willis) per conto di due giovani compatrioti che gli promettono aiuto. Nel viaggio però Richie scopre la voce d'angelo di Salima (Leem Lubany, già interprete del film premio Oscar Omar di Hany Abu-Assad), figlia del capovillaggio, che sfidando il divieto alle donne pashtun di cantare, vuole partecipare a Afghan star. Richie decide di diventare il suo manager e di portarla a gareggiare nel talent, nonostante lo scandalo che provoca la sua partecipazione. Nel cast anche Kate Hudson, nei panni di Merci, prostituta americana che aiuta Richie e Salima...

Bill Murray, ha raccontato che per il suo personaggio si è ispirato in parte a famosi manager come Bill Graham e Ron Dolsener: ''Li ho visti entrambi nel picco della loro follia ed erano molto divertenti. Hanno visto di tutto e niente li sciocca''. Nel film ci sono alcune fra le canzoni più conosciute di Yusuf Islam, meglio noto come Cat Stevens (il musicista britannico convertito all'islamismo, ndr) che all'inizio aveva detto no all'uso dei suoi brani. Per convincerlo lo sceneggiatore Mitch Glazer gli ha spiegato che per lui il film aveva ''lo stesso scopo che hai tu con la tua musica. Un cavallo di Troia".

Il film, apparentemente sembra essere solo un film divertente e leggero, una commedia alla Murray; in realtà, però, racchiude un messaggio molto più profondo, un annuncio di pace e di tolleranza, di amore per la famiglia, per la musica, e di humour. Tutto da gustare.