Star in rehab: quando lo stress è troppo, ci vuole il ricovero

Inserire immagine
Lindsay Lohan, Kikapress

Da Kanye West a Selena Gomez, non è la prima volta che una star ha bisogno di un momento di lontananza dai riflettori. GUARDA IL VIDEO

Kanye West è stato ricoverato per troppo stress dopo aver interrotto bruscamente il suo tour mondiale e aver fatto dichiarazioni scioccanti contro Beyoncé e a favore Donald Trump. Secondo quanto riportato dai media statunitensi, il rapper e marito di Kim Kardashian è sotto osservazione già da diverse ore. La polizia di Los Angeles avrebbero ricevuto una chiamata e , una volta giunti sul posto, gli agenti avrebbero poi autorizzato il ricovero "per precauzione".


Non è la prima volta che una star ha bisogno di un momento di lontananza dai riflettori. Proprio l’altro giorno Selena Gomez ha raccontato alla platea degli American Music Awards di aver vissuto un momento di ansia, depressione e attacchi di panico successivi alla scoperta di avere il lupus, una malattia autoimmune. "Mi sono dovuta fermare - ha raccontato - perché anche se avevo tutto, ero distrutta dentro. Per non deludere gli altri mi sono tenuta tutto dentro ma ho finito per farmi del male".


Demi Moore, invece, in seguito alla fine del matrimonio con Ashton Kutcher, è caduta in una brutta depressione che l'ha portata a perdere molto peso. Oggi la star è tornata in forma ma per riprendersi ha avuto bisogno di un periodo di ricovero lontano dalla scena pubblica.
Lo scorso anno Jon Hamm, il protagonista della serie Mad Men, ha trascorso trenta giorni di riabilitazione per disintossicarsi dall'alcol. Intervistato da Variety, l’assistente di Hamm aveva rivelato: "Con il supporto della sua partner di lunga data, Jennifer Westfeldt, Jon Hamm ha recentemente completato il trattamento per combattere la sua dipendenza dall'alcool. La coppia chiede rispetto della privacy e sensibilità, soprattutto nei prossimi giorni."

Lindsay Lohan ha un lungo elenco di fotognaletiche, testimonianza di un rapporto piuttosto serrato con l'autorità giudiziaria, che nel suo caso è stata assai frequente. Prima che in cliniche riabilitative, infatti, la star ha trascorso molto tempo in tribunale per rispondere a diverse accuse tra cui quella di furto.
Nel 2014 Shia Laboeuf ha accettato udi farsi ricoverare dopo essere stato arrestato in un teatro di Broadway mentre stava assistendo allo show Cabaret.
Un alterco con un pubblico ufficiale che gli stava contestando di aver acceso una sigaretta all’interno del teatro è sfociato in un parapiglia e nel conseguente fermo.


Eric Dane e' stato ricoverato d'urgenza in una clinica di riabilitazione di Los Angeles per curare una forte dipendenza da antidolorifici. L'attore ha lasciato a casa la moglie Rebecca Gayheart e si e' iscritto a un programma intensivo di riabilitazione. Dalle pagine del sito web GossipCop.com l'agente dell'attore ha fatto sapere che “Dane faceva uso di antidolorifici dopo un infortunio sportivo”.


Catherine Zeta Jones ha trascorso alcuni giorni in un centro per la salute mentale in seguito alla battaglia del marito contro il cancro. L’attrice, secondo il settimanale People, ha cercato di superare i mesi stressanti passati accanto al marito Michael Douglas nella sua lotta contro il cancro alla gola. Il suo portavoce ha ammesso la notizia: “Dopo lo stress dei mesi passati, Catherine ha preso la decisione di entrare in un centro per curare la sua depressione bipolare. Sta bene e non vede l’ora di iniziare a lavorare sui prossimi due film questa settimana”.
Kate Moss ha accettato di farsi ricoverare per disintossicarsi dalla dipendenza da cocaina. Correva l'anno 2005: oggi, a distanza di 11 anni, quel periodo turbolento sembra un brutto ricordo.Come lei anche Lapo Elkan.