Spes contra spem, un viaggio nel mondo delle carceri

Inserire immagine
Ambrogio Crespi durante le riprese del suo film "Spes Contra Spem - Liberi dentro"

Dopo l’esordio lo scorso 4 dicembre su Sky Atlantic per il nuovo appuntamento “Il racconto del reale”, martedì 6 dicembre alle 21.00 arriva su Sky Cinema Cult il docu-film di Ambrogio Crespi Spes contra spem - Liberi dentro che ci conduce in un viaggio all’interno delle carceri attraverso le voci dei condannati e dell’amministrazione penitenziaria per capire il senso della pena e la sua espiazione. Uomini condannati ad un ergastolo ostativo “ fine pena mai”, si raccontano senza filtri e ringraziano chi li ha sottratti alle loro vite “libere” perdute.

Un percorso nelle vite, fra scelte sbagliate e ravvedimenti, di alcuni ergastolani del Carcere di Opera. E' quanto racconta Spes contra spem - Liberi dentro di Ambrogio Crespi, il docufilm prodotto da Index Production e Nessuno Tocchi Caino presentato, in una proiezione speciale, all’ultima Mostra del Cinema di Venezia ed ora sugli schermi di Sky Cinema Cult, martedì 6 dicembre alle 21.00.

Il docu-film si compone di immagini e interviste con detenuti condannati all’ergastolo, il direttore del carcere e agenti di polizia penitenziaria e il capo del DAP Santi Consolo. Dal documento emerge con chiarezza non solo un cambiamento interiore dei detenuti - nel loro modo di pensare, di sentire e di agire - ma anche la rottura esplicita con logiche e comportamenti del passato e una maggiore fiducia nelle istituzioni.

Dalle testimonianze emerge anche che l’istituzione-carcere può rendere possibile il cambiamento e la ri-conversione di persone detenute in persone autenticamente libere. Sarà questa una preziosa occasione per promuovere un messaggio di grande valore umano e civile.

Il titolo è preso da un passo della Lettera ai Romani di San Paolo, dove si fa riferimento alla fede incrollabile di Abramo che sperò contro ogni speranza.