Regression, quando la mente umana fa paura

Inserire immagine
Ethan Hawke ed Emma Watson

L'introspezione, il sospetto e la paura sono al centro di Regression: l'appuntamento è su Sky Cinema Uno venerdì 16 dicembre alle ore 21.15. Nel cast, tra gli altri, Ethan Hawke, Emma Watson. La regia è del premio Oscar Alejandro  Amenábar 

I misteri che nasconde la mente umana. In Regression il regista premio Oscar Alejandro Amenàbar torna ad affrontare i temi che lo hanno accompagnato agli inizi della sua carriera. Quindi c'è un velo di soprannaturale, c'è l'introspezione e ci sono il sospetto e la paura di verità troppo grandi. L'appuntamento è su Sky Cinema Uno venerdì 16 dicembre alle ore 21.15. Nel cast, tra gli altri, Ethan Hawke, Emma Watson, David Thewlis, Lothaire Bluteau e Dale Dickey.

Bruce Kenner è il detective più in gamba del suo dipartimento, una stazione di polizia di provincia, nel Minnesota, dove tutti conoscono tutti, dalla nascita o quasi. Quindi quando qualcosa spariglia questi decennali equilibri il contraccolpo ha una portata molto più potente del normale. Siamo nel 1990 quando una ragazzina di nome Angela accusa il padre, John Gray, di gravi abusi. Fantasie malate o realtà drammatica? Vince quest'ultima perché Gray prima si trincera in una ostinata difesa poi si assume ogni colpa, sostenendo però di non ricordare nulla di quanto accaduto. Serve uno psicologo e viene identificato Kenneth Raines: a lui il compito di sottoporre l'accusato a ipnosi regressiva. E' come scoperchiare un pentola che ribolle: i ricordi dell'uomo si mescolano e sugli appunti delle indagini di Kenner, prendono forma, insieme alle parole di Angela, del fratello e della nonna, anche gli incubi del detective, sempre più vivi, inquietanti e ingombranti.