Death Stranding, quando a Hollywood piace videogiocare

Inserire immagine

Un nuovo trailer del prossimo misterioso progetto di Hideo Kojima, autore cult di videogame (tra cui Metal Gear), rivela che nel cast del videogioco ci saranno anche l’attore Mads Mikkelsen e il regista Guillermo del Toro. Oltre al già annunciato Norman Reedus (The Walking Dead). TRAILER

 

di Federico Ercole

Tra i maestri del videogioco non ce ne è alcuno che ha dimostrato fino ad ora un talento naturale e consapevole per il cinema come Hideo Kojima, l’autore di Metal Gear. Non si tratta soltanto delle magistrali ed estese scene di intermezzo che segmentano le sue opere, pezzi di cinema dentro il videogioco che possiedono una potenza espressiva ed estetica degna di registi come Samuel Fuller, Sam Pekimpah, Akira Kurosawa, John Carpenter o Brian de Palma, ma anche dell’equilibrio con cui si innestano nel corso del gioco, esaltandone la narrazione e la continuità artistica.

Abbandonata suo malgrado la saga di Metal Gear dopo lo sperimentale ed estremo Phantom Pain a causa dell’irreparabile crisi con la sua storica software house produttrice Konami, Hideo Kojima ha fondato una sua casa di produzione indipendente per iniziare un nuovo progetto, libero da ogni vincolo. Durante lo scorso E3, il più importante evento dell’industria videoludica con sede a Los Angeles, Kojima ha mostrato il primo allucinante ed ermetico trailer del suo prossimo videogame in esclusiva per Playstation: Death Stranding, un titolo che si riferisce al fenomeno della morte dei cetacei quando si arenano su una spiaggia. In quelle immagini, contaminate da un liquido oscuro e appiccicoso, si vedono non solo balene marcescenti sulla rena, ma anche altri esemplari, come granchi e pesci.

Sempre in occasione dell’E3 2016 è stato rivelato il protagonista del gioco: l’attore Norman Reedus, la star di The Walking Dead che avrebbe dovuto essere il personaggio principale di Silent Hills, progetto di Kojima e Guillermo del Toro poi sfortunatamente cancellato da Konami.

Sono passati pochi mesi dall’E3 ed ecco un nuovo trailer di Death Stranding, questa volta sul palcoscenico dei Game Awards, gli oscar dei videogiochi.



Nel nuovo trailer non vediamo più Norman Reedus, ma ci sono altre due clamorose, hollywoodiane sorprese. Nel cast ci sarà infatti anche il regista Guillermo del Toro e l’attore danese Mads Mikkelsen, noto tra i cinefili per i film di Nicolas Winding Refn, celeberrimo per la serie Hannibal e nel cast dell’imminente Rogue One - AStar Wars Story. La comparsa di Mikkelsen in un trailer ancora più tetro e da incubo astratto del precedente è da brivido, con i tecno-tentacoli che si muovono serpentini dalla sua uniforme di soldato e le lacrime nere che colano sulle gote squarciate da un sorriso malvagio. Si intuisce quindi che Mikkelsen sarà l’antagonista in Death Stranding, potenzialmente un “villain” terrificante.



Kojima ama le allusioni e la sperimentazione, gioca con l’intelligenza e lo spirito di osservazione del suo pubblico. Provate quindi a guardare i due trailer contemporaneamente, come quei film underground degli anni settanta proiettati su due schermi. Come è stato scoperto da un osservatore attento e appassionato vi si riveleranno ardite coincidenze tra la ritimica e le immagini dei due episodi.