Fuocoammare di Gianfranco Rosi escluso dalla corsa all'Oscar

Inserire immagine

Il film sul dramma dei migranti, girato integralmente a Lampedusa, era stato annunciato come candidato italiano lo scorso settembre. Fuocoammare di Gianfranco Rosi aveva vinto l'Orso d'Oro a Berlino

Fuocoammare non ce l’ha fatta. L’Academy ha annunciato la prima selezione dei film in lingua originale che concorreranno per gli Oscar e l’opera di Gianfranco Rosi, già vincitrice dell'Orso d'Oro a Berlino, è stata esclusa.

I membri dell’Academy hanno preferito Tanna, Australia; It’s Only the End of the World, Canada; Land of Mine, Danimarca; Toni Erdmann, Germania; The salesman, Iran; The King's Choice, Norvegia; Paradise, Russia; A man called Ove, Svezia e My life as a zucchini, Svizzera. L'effettiva cinquina candidata agli Oscar verrà annunciata dall'Academy il prossimo 24 gennaio.

Il film di Rosi sul dramma dei migranti, girato integralmente a Lampedusa, era stato annunciato come candidato italiano lo scorso settembre da una giuria di cui faceva parte anche Paolo Sorrentino, già premio Oscar nella stessa categoria per La Grande Bellezza nel 2014.