Florence, la storia di una cantante un po'...stonata

Inserire immagine

Florence porta al cinema la vicenda di Florence Foster Jenkins,  una facoltosa melomane che credeva di essere una sublime cantante. A interpretarla è Meryl Streep. Al suo fianco Hugh Grant. La regia è affidata a Stephen Frears. Distribuito da Lucky Red, il film uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 22 dicembre.

Nell'attesa potremo vedere alcuni minuti di Florence in anteprima martedì 20 dicembre alle ore 20.50 su Sky Cinema Passion

E' una bella storia natalizia. Una storia di tenacia e coraggio portata avanti contro la realtà, sostenuta da complici silenzi e da improbabili certezze. Florence porta al cinema la vicenda di Florence Foster Jenkins, ereditiera, protagonista dei salotti dell'alta società newyorchese, nonché, mecenate generosa e appassionata di musica classica.

A interpretarla e Meryl Streep. Al suo fianco Hugh Grant, Simon Helberg, Rebecca Ferguson, Nina Arianda, John Kavanagh, David Haig, Christian McKay, Mark Arnold. La regia è di Stephen Friars. Martedì 20 dicembre, alle ore 20.50, ne vedremo in anteprima alcuni minuti su Sky Cinema Passion. Il film sarà al cinema dal 22 dicembre.

Siamo a New York nel 1944. Florence Foster Jenkins è una melomane affascinante e facoltosa che si crede dotata per il canto. Fiaccata da una malattia, cerca sollievo in un compiacente maestro di canto cui affida l'incarico di perfezionare (quello che lei ritiene) un talento unico, speciale. La sua mediocrità viene occultata dai famigliari e dagli amici i quali sono consci che cantare per Florence non è un capriccio ma una terapia che le permette di respingere i suoi fantasmi. Si innesca così un percorso che invece di essere salvifico rischia di scivolare nel dramma perché ora lady Jenkins agogna un palcoscenico. E si arriva così al Carnegie Hall...tra le certezze di lei e le speranze di marito e maestro.

 

Stephen Frears, Meryl Streep e Hugh Grant, lavorano insieme per la prima volta in Florence una commedia intensa e commovente, che parla di amore, di musica e della realizzazione dei nostri sogni.
E' stato proprio lo straordinario abisso esistente tra la percezione che Florence Foster Jenkins aveva delle proprie capacità vocali e i suoi spaventosi fallimenti come cantante ad attirare l'attenzione di Nicholas Martin. “Mi è capitato di sentire una sua canzone su YouTube” racconta lo sceneggiatore. “Sono rimasto colpito dalla sincerità che c'era nella sua voce e mi è sembrato tutto molto commovente, buffo e triste allo stesso tempo. Sono tornato più volte ad ascoltarla e mi è venuta voglia di sapere qualcosa della sua vita. Così mi sono reso conto che la storia del suo percorso per arrivare ad esibirsi alla Carnegie Hall avrebbe potuto trasformarsi in un fantastico musical”.