Joy, va in scena il sogno americano

Dal regista David O. Russell, già dietro la macchina da presa de Il lato positivo e American Hustle, la vera storia di una tenace inventrice e dei suoi tentativi di vedere commercializzati i suoi progetti. Joy (Jennifer Lawrence) ha una vita complicata dalla presenza in casa dei due figli, dell’ex marito e della coppia di genitori divorziati. Sembra così aver abbandonato la sua grande dote che aveva da bambina e che la portava a inventare oggetti utili. Ma quando tornerà ad avere un progetto da realizzare, questa volta andrà fino in fondo. Nel cast Robert De Niro e Bradley Cooper. Appuntamento su Sky Cinema uno, in prima tv, martedì 27 dicembre alle 21.15

Con all'attivo, fra gli altri un Oscar come migliore attrice per Jennifer Lawrence e cinque Golden globe vinti, è sicuramente uno dei sodalizi più premiati e amati dal pubblico degli ultimi anni quello della giovane attrice con il regista David O. Russell. Dopo Il lato positivo e American Hustle, si sono ritrovati per una nuova collaborazione, liberamente ispirata a una storia vera, su una donna che prova a riconquistare il sogno americano, Joy, che, per la cronaca, ha fruttato alla Lawrence una nuova candidatura all'Oscar come miglior attrice protagonista. Nel cast Bradley Cooper, Robert De Niro, Edgar Ramirez, Isabella Rossellini, Diane Ladd e Virginia Madsen. Appuntamento martedì 27 dicembre alle 21.15 su Sky Cinema Uno.

Una prima tv, liberamente ispirata alla vicenda di Joy Mangano, giovane mamma divorziata di Long island che nel 1990, inventando uno speciale 'mocio', il Miracle mop, seguito da altre 100 creazioni proposte nelle televendite, si è costruita un piccolo impero. Russell si distacca in parte dalla realtà, unendo anche elementi di altre ''storie vere di donne audaci'' come spiega nella scritta che introduce il film. La Joy che conosciamo, impiegata al servizio smarrimento bagagli di una compagnia aerea, ha dovuto mettere da parte la sua creatività e i suoi studi pur di aiutare una famiglia complicata. A comporla, sono fra gli altri: il padre Rudy (De Niro) a suo modo affettuoso, ma egocentrico e rancoroso; la madre Terry (Virginia Madsen) che passa le giornate davanti alle soap operas; Peggy (Elisabeth Rohm) sorellastra gelosa e un ex marito Tony (Ramirez), con cui ha avuto due figli, ancora piccoli, che lavoricchia come cantante e vive ancora nel suo seminterrato.

Sostenuta solo dalla fiducia che nutre in lei la nonna (Diane Ladd), Joy  prova a cambiare la sua vita iniziando a produrre uno speciale 'mocio' inventato da lei. Grazie ai soldi di Trudy, interpretata magnificamente da Isabella Rossellini, nuova compagna del padre, l'impresa parte ma non mancano le difficoltà. Quando Neil Walker (Cooper), direttore canale di televendite Qvc le propone uno spazio per proporre al pubblico il suo prodotto, arriva  la svolta, ma tutto, ancora una volta, rischia di crollare...

Il film, regala momenti di humour e intensità soprattutto grazie alla performance di Jennifer Lawrence: pure essendo forse troppo giovane per la parte, l'attrice riesce a trasmettere il senso di perdita e la volontà di rinascita che definiscono il percorso di Joy.

''Quando sogni di realizzare qualcosa inizi a perdere il contatto con la realtà. E c’è una magia in tutto ciò. Ma bisogna combattere per quello che vuoi ottenere - ha spiegato il regista in un'intervista al momento del lancio del film - inizi con il sogno ma poi devi lottare per difenderlo''.