Shia LaBeouf è stato arrestato a New York

Inserire immagine
Foto KikaPress

L'attore Shia LaBeouf (Man Down, Transformers, Wall Street - Il denaro non muore mai, Lawless) è stato nuovamente arrestato, a New York, durante le proteste contro il neopresidente Donald Trump: continua a leggere e guarda il servizio

Shia LaBeouf è stato nuovamente arrestato, a New York, durante le proteste contro il neopresidente Donald Trump.


L'attore stazionava di fronte al Museum of the Moving Image, nel Queens, dall'insediamento di Trump, cantando "Non ci dividerà", come parte di di un progetto di arte condivisa con il pubblico da portare avanti a oltranza, anche in streaming via Internet, quando sarebbe stato avvicinato da un ragazzo di 25 anni che gli avrebbe detto: "Hitler non ha fatto niente di male".


LaBeouf l'avrebbe allora strattonato e spinto, facendolo cadere a terra. L'attore è stato successivamente rilasciato. LaBeouf ha detto all'Associated Press che la performance non è anti-Trump ma "anti-divisiva".

 

<iframe src="http://www.kikapress.com/embed/sky/sNvx9I8X" width="656" height="385" frameborder="0" scrolling="none" allowfullscreen></iframe>