Al Festival del Cinema di Berlino insieme a Sky Cinema Cult

Inserire immagine

Il 9 febbraio si apre il 67esimo Festival di Berlino, la rassegna europea che strizza un occhio al cinema indipendente e diffonde ogni anno tra i titoli più apprezzati della stagione cinematografica. Sky Cinema Cult dal 9 all’11 febbraio propone in prima e seconda serata una selezione dei migliori film delle precedenti edizioni tra cui: 45 anni, Taxi Teheran e Gloria

Ogni edizione del festival del cinema di Berlino è sinonimo di qualità ed è la vetrina migliore per le produzioni indipendenti, sperimentali o più impegnate politicamente. L’edizione di quest’anno, oltre le grandi anteprime, tra cui Logan e Trainspotting V2, vede una selezione particolarmente multiculturale con tantissime pellicole asiatiche ed  esteuropee che confermano il grande sviluppo del cinema di paesi prima poco considerati dalle grandi manifestazioni. 

 

La giuria del festival è affidata a Paul Verhoven, che cavalca ancora l’onda del suo acclamatissimo Elle e tra la giuria spiccano Diego Luna, Maggie Gyllenhaal e il compositore islandese Olafur Eliasson.

 

Aspettando i vincitori del Festival di Berlino, Sky Cinema Cult dal 9 all’11 febbraio dedica la prima e la seconda serata a grandi film delle precedenti edizioni.

 

@gettyimages

 

Si parte giovedì 9 febbraio alle 21.00 con 45 Anni, film vincitore dell’Orso d’Argento per le migliori interpretazioni nel 2015. Geoff e Kate sono una coppia di lunga data che si appresta a festeggiare il 45esimo anno di matrimonio. Quando una notizia apparentemente innocua entra a capofitto nelle loro vite, Kate metterà in dubbio tutta la sua vita. Ci continua in seconda serata con il dramma scritto da Charlie Kaufmann, Confessioni di una mente pericolosa dove George Clooney, che per la prima volta si presta alla regia, interpreta un uomo dalla doppia vita: autore televisivo di grande successo e spia della CIA.

 

Venerdì 10 febbraio in prima serata andrà in onda Gloria, vincitore nel 2013 a Berlino per la migliore interprete femminile a Paulina Garcia. Gloria è un ritratto profondo e completo di una donna adulta, recentemente divorziata, che cerca di rifarsi una vita con tutte le difficoltà e debolezze del caso, sfidando le convenzioni sociali per concedersi ancora il desiderio di felicità. Il seconda serata arriva Primo Amore del nostrano Matteo Garrone, pellicola firmata prima del successo internazionale venuto con Gomorra e Reality. Il tema dell’anoressia viene analizzato da vicino e senza veli in un dramma di forte impatto dove Sonia si impone di perdere sempre più peso per amore di Vittorio, in analisi perché ossessionato dalle ragazze anoressiche e quella che inizialmente era una scelta di Sonia si trasforma in un incubo.

 

Sabato 11 febbraio si apre alle 21.00 con Taxi Teheran, vincitore dell’orso d’oro a Berlino nel 2015 e girato in clandestinità da Jafar Panahi, regista iraniano cui il governo ha vietato di produrre film a causa dei contenuti sconvenienti per la nazione. Il film è girato con pochissimi mezzi e interamente ambientato in un Taxi che trasportando varie persone per la città costruisce un completo ritratto della vita e della popolazione della capitatale iraniana. In seconda serata il film Smoke, scritto da Paul Auster, segue gli intrighi dei frequentatori di una tabaccheria di Brooklyn nella metà degli anni ’90.

 

Andiamo a Berlino! è in onda su Sky Cinema Cult in prima e seconda serata dal 9 all’11 febbraio