Buon compleanno John Turturro, eroe del cinema

Inserire immagine
John Turturro - Getty Images

Festeggia i suoi primi 60 anni John Turturro e lo fa su Sky Cinema Cult: le candeline si spengono martedì 28 febbraio a partire dalle ore 17.20 con Mia Madre, Il Prezzo della Libertà, Quiz Show e Stato di Grazia

Vent'anni ti sembran pochi, poi ti giri indietro e non li trovi più...cantava Francesco De Gregori in Bufalo Bill. Così è per John Turturro, con la differenza che lui ha sempre vent'anni, anche se al cubo per l'anagrafe. Sky Cinema Cult celebra i 60 anni di John Turturro martedì 28 febbraio con quattro titoli a partire dalle 17.20. Si comincia con Mia madre di Nanni Moretti dove interpreta un presuntuoso attore americano e si continua con Il  prezzo della Libertà di Tim Robbins, che dirige un cast d’eccezione in un ambizioso affresco sull’arte e la politica nella New York degli anni ’30. La Grande Mela vive il disordine di fine degli anni Trenta e in quel clima incerto si intrecciano i destini di una compagnia teatrale, decisa a portare in scena una piece censurata dal governo federale perché dai contenuti pericolosamente comunisti.

In prima serata andrà in onda Quiz Show di Robert Redford sul potere oscuro della televisione. Siamo nel 1958 e impazza il gioco televisivo Twenty One, il Lascia o raddoppia americano. L'eroe del momento è l'apparentemente imbattibile ebreo Herbert Stampel (John Turturro). I responsabili della NBC ritengono sia arrivato il momento di sostituire Stampel con Charles Van Doren (Ralph Fiennes), giovane, bello e ricco, docente della Columbia University. Produzione e sponsor, un colosso farmaceutico, concordano nel truccare il gioco: Van Doren conosce prima domande e risposte e diventa una star. Stampel non si rassegna e parte con una serie di accuse. Interviene il detective Richard Goodwin che scopre tutto. Ma il neo-divo Van Doren è così affascinante che pure il detective vorrebbe salvarlo. Ma Van Doren non riesce a spegnere la sua onestà intellettuale e confessa tutto davanti al Gran Giurì. Si chiude in seconda serata Stato di Grazia, un gangster-movie fatto di tradimenti, redenzioni e colpevolezze con protagonista un poliziotto di origine irlandese.