Anche le Star Piangono: attori licenziati sul set

Inserire immagine

Storie di attori licenziati sul set per i motivi più vari e curiosi. Ne abbiamo un gustoso assaggio nel video curato da Kika Press. Tra i nomi in questione quelli di Ryan Gosling, Lindsay Lohan e Anne Hathaway

Sbagliare, venire licenziati o fallire, non è la fine del mondo. Da ogni esperienza si può trarre un insegnamento. Lo sanno bene i divi di Hollywood protagonisti del prossimo video, in cui abbiamo raccolto le storie di cinque personaggi famosi, che in passato sono stati licenziati sul set o poco prima di iniziare a girare. 

1 - Ryan Gosling. Il canadese d’oro di Hollywood oggi è l’uomo del momento. Ma nella City of Stars si sa, non sono tutte rose e fiori. Anche a lui, che è arrivato a vincere un Golden Globe e essere nominato all’Oscar per la sua interpretazione in La La Land, è capitato di compiere qualche passo falso. Nel 2007, Gosling avrebbe dovuto iniziare le riprese di Amabili Resti, diretto da Peter Jackson. Per entrare nella parte era aumentato di 60 chili e si era fatta crescere la barba, ma 2 giorni prima di iniziare a lavorare ha avuto un diverbio con il regista, che aveva un’idea diversa dalla sua su come sviluppare il personaggio. Dopo essere stato sostituito da Mark Wahlberg, Gosling ha ammesso che quell’esperienza gli ha insegnato qualcosa: “Non lasciate che il vostro ego abbia la meglio su di voi!”.

2 - Lindsay Lohan.
 Quando si fa una lista di celebrities in difficoltà lei c’è quasi sempre. Chi segue la Lohan saprà che il suo temperamento è piuttosto estroverso.  Agli inizi del 2000 era l’idolo dei teenager e una pubblicità che aveva lei come testimonial era un successo garantito. Poi, i suoi guai hanno fatto si che per un periodo venisse emarginata dagli studios che contano. La Lohan è stata licenziata dal film The Other Side, nel 2011, perché regista e produttori non hanno ritenuto la sua reputazione compatibile con il progettoLo stesso anno è stata licenziata dopo essere stata scritturata per il ruolo della pornostar Linda Lovelace, nel film Inferno, interpretato poi da Linda Ackerman. Ora Lindsay sembra tornata in carreggiata, la speranza è che con il tempo per lei torni anche il successo di quando era ancora una ragazzina.

3. Robert Downey Jr, Iron Man per gli amici. È uno che è tornato in carreggiata alla grande dopo un periodo allo sbando. Negli anni '90 fino ai primi 2000, ha avuto un sacco di guai con la legge a causa dei suoi problemi con la droga, da cui ha dichiarato di essere dipendente sin dall’età di otto anni. Appena una settimana dopo essere stato rilasciato da un centro di riabilitazione in California e dalla prigione, Downey Jr si è unito al cast Ally McBeal. Ha ricevuto un sacco di plausi per la sua performance e sembrava tornato in splendida forma. In realtà, quello è stato il momento peggiore per le sue dipendenze. Prima di aver finito di girare una sola stagione, è stato arrestato mentre era sotto l’effetto di droga e portava con sé valium e cocaina.  Anche se aveva già firmato per altri otto episodi della serie, è stato licenziato dallo show. Poi è arrivato Iron Man a salvarlo, ha messo su famiglia e si è trasformato nell’attore che tutti conosciamo.

4- Compagno di banco di Downey Jr alla santa Monica High School era Charlie Sheen, il ribelle di Hollywood. Dal 2003, per il suo ruolo in Due Uomini e Mezzo, Sheen Ha ottenuto 3 nomination agli Emmy, 2 ai Golden Globe e un premio ALMA. Durante l’ottava stagione, Sheen guadagnava $ 1,8 milioni a episodio, il più pagato attore televisivo dell’epoca.  La produzione però lo ha licenziato dopo che è stato ricoverato in una clinica di riabilitazione per tre volte in 12 mesi. Poi è arrivata per lui la diagnosi di HIV e ancora stiamo aspettando di vedere come si evolverà la vita dell’attore. Di sicuro in giro per Hollywood vendono ancora le magliette con stampato il suo volto, icona ribelle alla stregua di James Dean.  

5 -Anne Hathaway. Riuscite a immaginare un mondo in cui Anne Hathaway interpreta Allison in Molto incinta? Beh, ci è andata vicina. Poi però si è rifiutata di utilizzare le riprese reali del suo parto per il film, perché non le riteneva necessarie. La Hathaway  È stata licenziata, ma ha mantenuto intatto un pezzo della sua privacy.