La mappa del cinema di Los Angeles

Inserire immagine

I titoli dei cult del cinema? Danno i nomi alle strade di L.A. E’ la trovata di uno studio di designer con sede a Londra che ha ribattezzato parchi e piazze della città con nomi come Revolutionary Road, La La Land, Forrest Gump e così via

 

di Floriana Ferrando

Come sarebbe la città di Los Angeles se a dare i nomi a strade e piazze fossero i titoli dei più celebri cult movie? Ha provato ad immaginarlo uno studio di design londinese, che ha appena aggiornato la mappa in salsa movie inserendo anche i titoli che hanno sbancato gli Academy Awards.


Per creare questa speciale versione romanzata della città degli angeli il Dorothy Studio ha impiegato i titoli di oltre 900 pellicole: si spazia dagli intramontabili classici in stile Jurassic Park, Nightmare, Strade perdute, La valle delle bambole, ai titoli più recenti come The Wolf of Wall Street. Nell’ultima versione della mappa compaiono venti nuove pellicole rispetto alla cartina delle origini, compresi i titoli che hanno tenuto banco alla scorsa edizione degli Oscar. Ecco così spuntare Zootropolis, La La Land, Manchester by the sea, Hacksaw Ridge. Così potrai guidare nella Fury Road di Mad Max o passeggiare attraverso il Pineapple Express (Strafumati è il titolo italiano), concederti una corsa in stile Tom Hanks nel parco Forrest Gump o intraprendere un viaggio in auto attraverso la Revolutionary Road.

 

 


La mappa, spiega l’autore James Quaglia, non rispetta del tutto la topografia della città: “Non usatela per i vostri viaggi. Sicuramente non vi porterà da nessuna parte”, avverte. In effetti uno sguardo attento saprà notare la misteriosa apparizione di un fittizio aeroporto vicino al Reservoir Dogs, ad esempio. Ma non è finita qui: la mappa, che ripropone i classici Boulevard della città, comprende anche distretti dedicati ai più celebri registi come Alfred Hitchcock o divisi per generi cinematografici, dai Cult britannici ai film horror. E c’è, ovviamente, anche il quartiere a luci rosse.

Il Dorothy Studio non è nuovo a trovate del genere. Erano stati loro a progettare qualche tempo fa una mappa simile ma a tema musicale, anziché cinematografico: si tratta della World Song Map, che affibbia alle località sparse per i cinque continenti il titolo di una hit di successo. Tuttavia non si tratta semplicemente di rinominare un paese con il titolo di un brano, quello che cerca di fare il team di designer autori della mappa è combinare musica e geografia: “Abbiamo voluto unire i luoghi reali con le descrizioni che se danno nelle canzoni”, spiega lPhil Skegg, che ha creato la mappa.