Zeta – Una storia Hip Hop: il primo film sul rap italiano

Inserire immagine

Il 4 maggio su Sky Cinema Uno arriva in prima TV l’ultimo film di Cosimo Alemà, Zeta – Una storia Hip Hop, il film generazionale che racconta di Roma, i giovani e il Rap. Con Fedez, J-Ax e Baby K

In una Roma che si divide verticalmente tra centro e periferia, ricchi e poveri, famosi e non famosi, Alex/Zeta (Diego Germini), Gaia (Irene Vetere) e Marco (Jacopo Olmi Antinori) sono tre amici poco meno che ventenni con il sogno di sfuggire al destino che la società ha in serbo per loro. Ma gestire il proprio destino è una faccenda complessa e Alex commette molti errori, fino a ritrovarsi solo, con un successo effimero e senza punti di riferimento. Dovrà affrontare i suoi demoni, la durezza del mondo e la sua confusione per superare la linea d’ombra, imparando ad amare la sua rabbia e riuscendo nell’impresa più difficile: capire fino in fondo cosa desidera. Zeta è una storia hip hop di formazione, amicizia, amore e riscatto; una corsa a ritmo di rap all’inseguimento dei propri sogni e del proprio destino.

 

 

 

 

Cosimo Alemà prende una pausa dai videoclip e torna dietro la macchina da presa di un lungometraggio dopo La Santa e Un giorno senza fine, con Zeta il film che vuole raccontare senza montature o sovrascritture la vita dei giovani d’oggi e del loro rapporto con il rap, genere che, a detta del regista “con centinaia di migliaia di proseliti è diventato un vero e proprio fenomeno di massa che il cinema non può continuare ad ignorare”.

 

Zeta è un film generazionale che vuole raccontare la vita dei ragazzi così com’è, senza gli stravolgimenti e le banalizzazioni che troppo spesso si vedono nel cinema del nostro paese, ponendo l’attenzione sulla “street credibility” dei protagonisti, delle situazioni e delle atmosfere.

 

Guarda il trailer: