Pelé, il film: storia di una leggenda

Inserire immagine

La storia della miracolosa ascesa del leggendario Pelé, da quando appena diciassettenne segnò il goal che portò il Brasile a vincere la sua prima Coppa del mondo nel 1958. Con alle spalle una vita di sacrifici e un'infanzia di povertà, Pelé ha usato il suo stile di gioco poco classico ma autentico e il suo spirito imbattibile per superare tutte le avversità e ispirare il suo paese. Appuntamento, in prima tv, mercoledì 31 maggio alle 21.15 su Sky Cinema Uno

Parlare di Pelè significa immergersi completamente nella vita di un uomo e di un campione dello sport che rasenta i confini della leggenda. Una leggenda capace non soltanto di segnare nella sua lunga carriera ben 1283 gol, e di vincere tre mondiali ma di cambiare alla radice l’essenza stessa del calcio. Una tale personalità non poteva non essere raccontata, tramandata ai posteri, fissata nella memoria di coloro che non hanno avuto la fortuna di vedere i suoi tocchi, i suoi assist, il suo colpo di testa, le sue tante realizzazioni. Questo devono essersi detti produttori, registi e sceneggiatori di “Pelé”, il film di diretto da Jeff e Michael Zimbalist in onda per la prima volta in tv, mercoledì 31 maggio alle 21.15 su Sky Cinema Uno.

Un’occasione unica per vedere anche sul piccolo schermo  nel mondo privato e in quello pubblico di Edson Arantes do Nascimento. Un modo per ricordare le sue gesta o, per i più giovani, per guardare il mito all’opera, seppure in una finzione cinematografica.
Leonardo Lima Carvalho interpreta Pelé da bambino, mentre Kevin de Paula è il Pelé sedicenne. Curioso il casting proprio per questo ultimo ruolo. Lo staff cercava un ragazzo che somigliasse all’ex giocatore brasiliano, con una buona tecnica calcistica e che parlasse inglese. All’inizio nessuno rispondeva all’identikit e allora è cominciata una ricerca strada per strada. Mentre stavano visionando un video di ragazzi che giocavano vicino alla spiaggia, i registi hanno notato sullo sfondo un vero talento del pallone, con una somiglianza incredibile con Pelé. Tornarono il giorno dopo su quella spiaggia sperando di trovarlo, andò bene e gli proposero un provino. Conquistò tutti. Come probabilmente conquisterà il pubblico.

Il film è stato interamente girato in Brasile e mostra tutta la bellezza e le contraddizioni di quella terra, oltre ad un campionario di volti che raccontano tutto. Tra gli attori (interpreta l’allenatore Feola) anche l’americano Vincent D’Onofrio, che in parecchi ricorderanno in Full Metal Jacket e nella serie Law&Order: Criminal Intent.