Kristen Stewart, soldatessa a Guantanamo per Camp X-Ray

Inserire immagine

La ex-star di Twilight diventa  un militare dell'esercito americano ed è in missione niente meno che presso la blindatissima prigione di Guantanamo Bay Appuntamento con il film Camp X-Ray, venerdì 2 giugno alle 21,15 in prima tv 

Kristen Stewart  è la protagonista della prima tv Camp X-Ray di Sky Cinema Uno (venerdì 2 giugno alle 21,15), pellicola a sfondo politico che vuole denunciare l’inaccettabile condotta di alcuni membri dell’esercito americano nella prigione di Guantanomo Bay tra torture e repressioni. L’attrice, nota al grande pubblico per i blockbuster diTwilight e Biancaneve e il Cacciatore, si è trasformata per l’occasione in una soldatessa che dopo aver abbondonato i panni di una ragazza qualunque, annoiata dalla vita della profonda provincia degli States, decide cambiare la sua esistenza decidendo di arruolarsi nell’esercito americano. Un gesto azzardato, soprattutto in relazione al fatto la ragazza viene spedita proprio in uno dei luoghi più controversi e tristemente famosi degli ultimi anni. Lì la ragazza finirà per stringere un legame forte e pericoloso con un prigioniero rinchiuso da 8 anni.

Alla regia di Camp X-Ray troviamo Peter Sattler, noto graphic designer (ha lavorato anche per Star Trek) e sceneggiatore qui al debutto dietro la macchina da presa. Prodotto da Gina Kwon e Sophia Lin con Ellen Goldsmith-Vein, David Gordon Green e Lindsay Williams, il film vede come protagonista maschile Peyman Moaadi, l’attore iraniano che il mondo ha imparato a conoscere grazie al capolavoro Una Separazione, il film che ha vinto l’Oscar come Miglior Film Straniero nel 2012.