Il Diritto di Uccidere: l’ultima performance di Alan Rickman

Inserire immagine

Domenica  4 giugno in prima serata su Sky Cinema Uno andrà in onda la prima TV de Il  Diritto di Uccidere, un thriller provocatorio che entra di petto negli intrighi e nelle controversie del sistema bellico statunitense dove i droni ne sono protagonisti. Con Alan Rickman e Helen Mirren

Il tema dei droni usati in ambito bellico è uno dei più attuali degli ultimi anni, con le sue contraddizioni e l’eterno dilemma vita-morte che qui è a portata di un click lontano migliaia di chilometri. Il cinema negli ultimi anni ha iniziato a trattare questa delicata tematica e uno degli esempi meglio riusciti è Il Diritto di Uccidere, diretto da Gavin Hood (Ender’s Game, X-Men le origini – Wolverine) e in onda domenica 4 giugno in prima serata su Sky Cinema Uno.

 

Il colonnello Powell  dirige a distanza un'operazione contro una cellula terroristica a Nairobi. Il suo "occhio" sul campo è un drone pilotato in Nevada dal giovane ufficiale Steve Watts, ma quando diventa inevitabile sferrare un attacco entrambi realizzano che anche una bambina innocente finirebbe tra le vittime. Mentre nessun politico nella "war room" londinese vuole prendersi la responsabilità di una decisione, una drammatica serie di eventi fa precipitare la situazione.

 

 

 

Il film rende molto vivido il contrasto tra il personale militare, che cerca di portare a termine i suoi compiti nel modo più efficiente possibile e i sorveglianti, molto più cauti che ponderano ogni mossa calcolando se e come un attacco può trasformarsi in una crisi diplomatica o peggio. Il cast di prima classe, che comprende anche l’ultima performance del compianto Alan Rickman e una bravissima Helen Mirren nella ruolo di protagonista, porta al film quella necessaria dose di realismo che cattura il pubblico e lo porta a ragionare su un tema più che attuale.

 

Guarda il trailer: