Wedding party, quando il matrimonio diventa film

Inserire immagine
The Wedding Chapel, prima tv in programma il 15 giugno

Sky Cinema Passion ci porta, ogni giovedì del mese di giugno, dal preserale alla seconda serata, nel ciclo Wedding Party!, l’appuntamento con le più emozionanti, divertenti, romantiche commedie dedicate al giorno del fatidico sì

Non c'è una stagione giusta per sposarsi, perché l'amore può germogliare anche sotto zero, ma ci sono dei mesi che sono più in sintonia con i fiori d'arancio. Di certo uno di questi è giugno. Ed è proprio in questo mese, dai poeti definito maturità dell'anno, che su Sky Cinema Passion arriva, ogni giovedì, dal preserale alla seconda serata, Wedding Party!, l’appuntamento con le commedie rosa dedicate al giorno del fatidico sì. Si comincia giovedì 1 con la commedia romantica a sfumature soprannaturali La sposa fantasma, con protagonista la bella Eva Longoria; in prima serata c'è Il padre della sposa con Steve Martin nei panni di un padre super ansioso che deve affrontare l’imminente matrimonio della figlia e non si sente adeguatamente preparato, insomma prova le stesse sensazioni che di solito attanagliano le mamme; in seconda serata chiude Quel mostro di mia suocera, con una tenace e bella Jennifer Lopez alle prese con una futura suocera, Jane Fonda, pronta a tutto pur di non lasciare sposare il proprio figlio.

Giovedì 8 giugno in preserale troviamo Un matrimonio all'inglese, commedia ambientata negli anni '20 con Jessica Biel e il premio Oscar Colin Firth: lo scompiglio che la Biel riesce a portare nella famiglia del futuro sposo e davvero geniale; in prima serata Il padre della sposa 2, nuovamente con Steve Martin nei panni di un uomo che si accinge a diventare padre e nonno in un colpo solo e fatica a gestire le emozioni; in seconda serata Matrimonio con Sorpresa: un giovane imbroglione organizza delle nozze di convenienza con la figlia di un senatore.

Il 15 giugno si continua con Love is all you need, commedia romantica ambientata a Sorrento e diretta dalla regista danese premio Oscar Susanne Bier, con protagonista Pierce Brosnan; in prima serata c'è la prima visione The wedding chapel - La chiesa del cuore: racconta di Sara, pittrice poco ispirata, che dopo una disastrosa mostra in una galleria d'arte cerca conforto recandosi in visita alla madre Jeanie, chiusa nel suo mondo dopo la morte del marito. Aprendo la posta che Jeanie ha accatastato, Sara scopre che la chiesa in cui i genitori si sono sposati sta per essere distrutta e, per evitare che accada, si rivolge all'assessore comunale Roger. Tra i due si sviluppa una reciproca attrazione che li porterà a lottare per far riconoscere la chiesa come edificio storico. In seconda serata c'è The Wedding Planner - Prima o poi mi sposo con Jennifer Lopez che interpreta un’organizzatrice di matrimoni infatuata del futuro marito di una sua ricca cliente.


The Wedding Planner - Prima o poi mi sposo

Giovedì 22 giugno è la volta di Prestami la tua mano, divertente commedia con Charlotte Gainsbourg cui segue in prima serata Un amore di testimone con Patrick Dempsey innamorato della sua migliore amica prossima al matrimonio; si chiude con Laws of attraction - Matrimonio in appello col premio Oscar Julianne Moore e Pierce Brosnan nelle vesti di due avvocati divorzisti di successo che si ritrovano sposati.

Gran finale giovedì 29 giugno con Non dire si - L'amore sta per sorprenderti in cui un giovane scrittore, testimone dello sposo, si scopre innamorato della futura moglie dell’amico e si innescano così parecchi equivoci e situazioni imbarazzanti. Con Big Wedding, commedia corale con i premi Oscar Robert De Niro, Diane Keaton e Robin Williams e con l’indimenticabile Julia Roberts ne Il matrimonio del mio miglior amico: nove anni prima, Julianne Potter e Michael O'Neal avevano compiuto ierano passati da amanti ad amici. Migliore amico l'uno dell'altra fin da quel fatidico giorno al college, i due hanno stretto un patto: se, compiuti ventotto anni, non avessero incontrato l'anima gemella, si sarebbero sposati fra loro. Sembrava una sciocchezza divertente, all'epoca... solo che probabilmente uno dei due non stava scherzando del tutto!